menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nello foto i relatori Baldoni e Montesi con il Presidente Bettini.

Nello foto i relatori Baldoni e Montesi con il Presidente Bettini.

Progetti, strumenti, finanziamenti e big data per l’internazionalizzazione delle imprese

Rete PMI Romagna mette in campo gli strumenti necessari alle imprese per conquistare nuovi mercati.

Progetti per l'internazionalizzazione delle imprese del territorio, fonti di finanziamento per realizzarli, strumenti per facilitare l'accesso ai mercati esteri e, fra di essi, una innovativa piattaforma tramite la quale è possibile ottenere informazioni quali-quantitative su operatori di tutto il mondo. Infine, un focus dedicato al nuovo bando regionale rivolto alle imprese che intendono avviare percorsi di internazionalizzazione. Di questo e di tanto altro, si è parlato nel corso di un incontro di approfondimento organizzato da Rete PMI Romagna in collaborazione con lo Sportello Regionale per l'Internazionalizzazione delle imprese e Unioncamere Emilia Romagna, dal titolo "Finanziamenti e strumenti a supporto dei processi di internazionalizzazione delle PMI", svoltosi nella sede di Via Ilaria Alpi, a Cesena.

"L'internazionalizzazione - ha sottolineato Luca Bettini, presidente di Rete PMI Romagna - è uno dei principali driver dello sviluppo delle imprese, inevitabile quindi che rappresenti anche uno dei servizi più qualificati e qualificanti dell'Associazione". "In questi primi mesi di attività di Rete PMI Romagna - ha proseguito il Presidente Bettini - abbiamo sviluppato un buon lavoro in quest'area ed accompagnato diverse aziende del territorio, singolarmente o in rete, ad intraprendere percorsi di internazionalizzazione, anche grazie alle risorse finanziarie rese disponibili dalla Regione Emilia Romagna".

Proprio per diffondere e promuovere la conoscenza degli strumenti e degli incentivi di cui le imprese possono usufruire, è stato realizzato l'incontro, che ha visto la partecipazione di Gianluca Baldoni dello sportello regionale per l'Internazionalizzazione delle Imprese, che ha fatto una carrellata degli incentivi e bandi in corso o in divenire. Un focus particolare è stato posto sul Bando di recente pubblicazione, che prevede contributi alle PMI non esportatrici o la cui quota di export è residuale, con lo scopo di incentivare l'approccio a nuovi mercati, coerentemente con l'obiettivo che la Regione si è posta, di incrementare significativamente la quota dell'export regionale. Non a caso - ha sottolineato Baldoni - sono stati stanziati 10 milioni di euro solo su questa specifica misura, sulla quale - ha aggiunto il presidente Bettini - Rete PMI Romagna intende supportare in modo strutturato le aziende.

Notevole interesse ha poi destato nei partecipanti la presentazione, da parte di Paolo Montesi, della Piattaforma IER - Intelligent Export Report, il nuovo strumento strategico per l'internazionalizzazione delle imprese realizzato da Unioncamere Emilia Romagna, in grado di fornire una mappatura puntuale e personalizzata delle opportunità di business sui mercati target individuati, tramite l'utilizzo dei più moderni e potenti strumenti di monitoraggio statistico dei fenomeni socio-economici (Big data), per supportare le decisioni delle imprese.

"L'utilizzo di questo strumento - ha evidenziato Bettini - consente di fornire alle piccole e medie imprese del territorio un servizio su misura, perfettamente ritagliato sulle proprie caratteristiche aziendali e consente di effettuare una pre-verifica sulla esportabilità dei prodotti, con la finalità di offrire una mappatura puntuale delle opportunità di business sui mercati target. Ciò consente inoltre di impostare un'azione di business intelligence, con lo scopo di orientare strategicamente l'attività commerciale e aiutare a prevenire rischi di insolvenze e fallimenti di mercato".

"Per questo - ha proseguito il presidente Bettini - abbiamo deciso di sottoscrivere una convenzione con Unioncamere Emilia Romagna, per l'utilizzo della piattaforma IER, che sarà fruibile per le aziende anche presso l'Associazione. Siamo convinti - ha sottolineato Bettini - che tale strumento operativo, unitamente al supporto finanziario reso disponibile dalle misure regionali, possa fornire un valido supporto ai processi di internazionalizzazione delle imprese, che RETE PMI Romagna è particolarmente interessata a sostenere, per far crescere e consolidare l'export delle imprese già esportatrici, ma anche per facilitare l'accesso ai mercati esteri delle imprese non esportatrici o di minori dimensioni rappresentate da Confartigianato che, grazie alla partnership avviata fra le due realtà associative, possono trovare sostegno, creare sinergie e ricevere spinta propulsiva verso l'internazionalizzazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento