Piattaforma logistica del freddo: entro l’anno il programma attuativo

Dovrebbe chiudersi entro l’anno la definizione del programma attuativo degli interventi previsti nella piattaforma logistica del fresco di Cesena alla luce del suo inserimento nel Piano Nazionale della Logistica

Dovrebbe chiudersi entro l’anno la definizione del programma attuativo degli interventi previsti nella piattaforma logistica del fresco di Cesena alla luce del suo inserimento nel Piano Nazionale della Logistica. La conferma è arrivata dall’incontro svoltosi nei giorni scorsi a Roma fra i rappresentanti del Comune di Cesena, guidati dall’Assessore Maura Miserocchi, e i tecnici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Questo appuntamento era atteso con particolare interesse e un pizzico di apprensione da parte dell’Amministrazione comunale perché, rispetto ai precedenti contatti, sono completamente cambiati gli interlocutori e l’organizzazione. Infatti, fino a pochi mesi fa a seguire il percorso della futura piattaforma del fresco cesenate era la Consulta Generale per l'Autotrasporto e per la Logistica, ma ora questo organismo è stato cancellato sotto i colpi della spending review, e tutto il materiale è passato sul tavolo della Direzione Generale del Dipartimento del Trasporto Stradale e dell’Intermodalità.

“Il timore – sottolineano Il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore Miserocchi – era di veder slittare i tempi se non addirittura di dover reimpostare tutto il lavoro. Per fortuna, invece, non è stato così: i nostri nuovi referenti, e cioè il direttore generale per il Trasporto Stradale e per l’Intermodalità Enrico Finocchi e l’ingegner Giovanni Caruso, dirigente della Divisione Intermodalità ed Interporti, hanno confermato la valutazione positiva del Ministero in merito alla creazione della nostra piattaforma del fresco e condiviso l’impostazione del lavoro fin qui svolto. E’ bene ricordare che fin dalla primavera scorsa si è messo all’opera il gruppo di lavoro appositamente costituito, e che vede il coinvolgimento accanto al Comune dei rappresentanti delle aziende della filiera agroalimentare e del trasporto. Il compito è impegnativo, perché si tratta programmare tutte le iniziative necessarie al decollo della piattaforma secondo le linee indicate nel Piano Nazionale della Logistica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nello specifico - spiegano Lucchi e Miserocchi - occorreva individuare gli interventi da attuare per migliorare il ciclo operativo e commerciale dei prodotti del settore agroalimentare; valorizzare le relazioni di rete e di distretto sul territorio; pianificare la realizzazione delle strutture per il consolidamento dei prodotti, migliorando il processo di ritiro, raccolta e preparazione dei carichi; ottimizzare le procedure di assegnazione dei carichi agli operatori del trasporto; rafforzare il sistema combinato ferroviario dedicato per le altre aree; consolidare la relazione fra le imprese e i distretti; definire e implementare il supporto telematico ITC per l’intera catena logistica; promuovere accordi di settore per la filiera agricola. Ora siamo in vista del traguardo: nel giro di poche settimane ci sarà un nuovo incontro con il Ministero per valutare il progetto complessivo con l’intento di licenziarlo entro la fine dell’anno, in modo che già a partire dai primi mesi del 2013 le aziende del territorio possano essere nelle condizioni di avviare la cabina di regia incaricata di sviluppare il programma attuativo”.

“E’ quasi superfluo sottolineare – proseguono Sindaco e Assessore - quanto teniamo a questo progetto. Realizzare a Cesena la piattaforma logistica del fresco rappresenta una grandissima opportunità per la nostra economia, perché ci permetterà di garantire risposte più moderne ed efficienti alle aziende non solo del nostro territorio, ma dell’intera Regione. Ci conforta che questo progetto sia seguito con attenzione da molti e ringraziamo chi, come ha fatto spesso in questi anni ed ancora proprio in questi giorni il Pri, ci pungola per vedere risultati. Come si vede dai fatti concreti, abbiamo lavorato intensamente dietro le quinte e ormai ci prepariamo ad entrare nella fase più propriamente operativa”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento