Piace sempre di più l'energia del sole, balzo del fotovoltaico

Il parco di impianti per la produzione di energie rinnovabili, in gran parte fotovoltaico, installato al 2011 nel territorio della provincia consentirà di produrre una quantità di energia pari a circa 165 GWh

Il parco di impianti per la produzione di energie rinnovabili, in gran parte fotovoltaico, installato al 2011 nel territorio della Provincia di Forlì-Cesena consentirà di produrre, quando tutti i nuovi impianti saranno a regime, una quantità di energia pari a circa 165 GWh che, sommati ad altrettanti 160 GWh ricavati dalle altre fonti rinnovabili, porteranno la produzione lorda di energia elettrica da fonte rinnovabile nel territorio provinciale a circa 325 GWh.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ il valore che emerge dalla relazione di monitoraggio del Piano energetico ambientale della Provincia di Forlì-Cesena, presentata alla IV Commissione consigliare. Il dato è particolarmente significativo se rapportato con i consumi di energia elettrica del territorio di Forlì-Cesena, che si dovrebbero attestare intorno ai 1.950 GWh: da tale rapporto si otterrà una percentuale del 17% di consumo interno che sarà coperta dalla produzione da fonti rinnovabili, con un aumento notevole rispetto al 4,7% registrato nel 2007 e arrivando non lontano dall’obiettivo del 20% stabilito nelle politiche europee del 20-20-20 (entro il 2020 ridurre del 20% le emissioni di gas a effetto serra, portare al 20% il risparmio energetico e aumentare al 20% il consumo di fonti rinnovabili).
 
Gli impianti presenti nella provincia di Forlì-Cesena - Sulla base dei dati forniti da Terna SpA (riferiti in questo caso al 2010), in qualità di gestore della rete di trasmissione nazionale dell’energia elettrica, si può apprezzare che alla fine del 2010 sul territorio della Provincia di Forlì-Cesena risultavano installati 1.846 impianti di produzione dell’elettricità da fonti rinnovabili per una potenza complessiva pari a 84,3 MW, che hanno prodotto 165,7 GWh all’anno.
 
Di questa quantità di energia il 40% (pari 73,3 GWh) è stato prodotto da 20 impianti idroelettrici (per una potenza pari a 16,3 Mw); un altro 40% (74,8 GWh) da 12 impianti di combustione alimentati da biomasse (24,8 Mw di potenza totale, compresa la potenza dei 2 termovalorizzatori), fra cui possono essere ricomprese la frazione biodegradabile dei rifiuti, il biogas da rifiuti e deiezioni animali, gli scarti agricoli e gli oli vegetali, un 10 % (pari a 17,6 GWh) derivava da 1811 impianti fotovoltaici (43,1 Mw di potenza totale) mentre i 3 impianti eolici di piccola taglia attualmente esistenti hanno prodotto una quantità di energia non apprezzabile rispetto alle altre tipologie (0,1 Mw di potenza). Il Piano energetico ambientale provinciale, approvato dal Consiglio Provinciale a fine 2008, prevede specifici obiettivi da raggiungere entro il 2015. Tali obiettivi sono stati ampiamente raggiunti già nel corso dell’ultimo anno, quindi in anticipo rispetto le previsioni, salvo l’obiettivo di produzione di energia eolica, che resta al di sotto delle attese.
 
Il balzo del fotovoltaico nel 2011
- Il fotovoltaico, grazie agli incentivi statali e alla vivacità dimostrata dal territorio provinciale, ha avuto uno sviluppo molto più grande dei previsti 12 MW di nuova potenza. Infatti, si è cresciuti dai 1,5 MW presenti nel 2007 ai 43,1 MW nel 2010, passando da 172 a 1.811 impianti. La diffusione degli impianti fotovoltaici è stata veramente esponenziale considerando anche i dati relativi all’anno 2011 appena concluso, forniti dal GSE (Gestore del Servizio Elettrico). In base a quest’altra fonte si è arrivati a 3.554 impianti nella provincia di Forlì-Cesena, per una potenza installata complessiva di 153,1 MW.
 
Per quanto riguarda i 3.554 impianti fotovoltaici presenti a fine 2011, si può osservare la seguente suddivisione: 1.144 sono di piccola taglia (inferiore a 3 kW, ad uso famigliare), 1.648 sono di potenza compresa tra 3 e 20 kW (di solito posizionati su tetti di strutture produttive), 604 sono di potenza tra i 20 e 200 kW, 119 sono nella fascia 200-1000 kW, mentre solo 3 sono gli impianti superiori a 1000 kW. Questa ripartizione permette di apprezzare positivamente come si siano diffusi gli impianti di piccola taglia realizzati su iniziativa dei singoli cittadini con soluzioni spesso integrate sugli edifici esistenti e come d’altra parte sia rimasto contenuto il numero degli impianti di grossa taglia, più suscettibili di consumo di territorio.
 
I Comuni col maggior numero di impianti fotovoltaici sono Forlì (921 impianti), Cesena (879), Cesenatico (244), Forlimpopoli (120), Bertinoro (112), Mercato Saraceno (106), Savignano sul Rubicone (106), Predappio (95), Gambettola (90), Sogliano al Rubicone (87).
 
Bulbi: “Benefici per l’ambiente e per le imprese” - A interpretare la grossa mole di dati è il presidente della Provincia di Forlì-Cesena Massimo Bulbi: “Si tratta di risultati positivi, indicativi che la politica energetica coordinata in questi anni dalla Provincia di Forlì-Cesena ha prodotto benefici per l’ambiente, in termini di incremento di produzione di energia pulita. Mi soffermo in particolare sul fotovoltaico e sottolineo il lavoro degli uffici provinciali, che hanno fatto fronte in tempi rapidi ad una grossa mole di lavoro derivante dai complessi iter autorizzativi”. Continua Bulbi: “Inoltre lo scorso anno, in un momento di grande sviluppo del fotovoltaico, siamo stati capaci di farci carico di risolvere problematiche burocratiche derivanti da cambi di normativa spesso intempestivi e confusi, che rischiavano di paralizzare gli iter burocratici. Tutto questo ha permesso anche di dare alle imprese del territorio un’opportunità in più, sia per i risparmi sulla bolletta energetica, sia per l’attivazione di una filiera economica delle energie pulite”.
 
Garbuglia: “Si è trasformata la cultura, anche tra i cittadini” - L’assessore provinciale alle Politiche energetiche Luciana Garbuglia ha presentato in commissione l’attuazione del Piano energetico provinciale approvato nel 2008: “In questi anni nella nostra provincia si è costituita un’alleanza forte tra enti pubblici e i cittadini, si è trasformata la cultura riguardo alle energie rinnovabili, e con l’aiuto degli incentivi si è diffusa tra i cittadini una nuova mentalità attenta alle rinnovabili, con migliaia di impianti fotovoltaici di piccola taglia. I Comuni, in particolare, si sono fatti promotori di buone pratiche di produzione energetica e risparmio. Confido in quest’alleanza, che ci farà raggiungere gli obiettivi del piano energetico”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento