menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Patrignani (Confcommercio): "Sostenere il pagamento dei canoni commerciali"

"Confcommercio - rimarca il presidente  cesenate Augusto Patrignani - sta chiedendo interventi eccezionali a tutti i liveli, dal Governo ai Comuni, a sostegno delle attività economiche"

Il contributo a fondo perduto per le attività economiche dei centri storici a ristoro della perdita di fatturato (che però va esteso anche alla città non artistiche), è uno degli aspetti positivi del decreto agosto del Governo che Confcommercio cesenate mette ai raggi X.
Domattina, venerdì 4 settembre alle 11, si tiene un seminario sulla pagina facebook di Confcommercio cesenate con gli esperti in materia fiscale Andrea Casadei e del lavoro Amanda Lautizi che presenteranno le principlai novità del nuovo decreto del Governo.

"Confcommercio - rimarca il presidente  cesenate Augusto Patrignani - sta chiedendo interventi eccezionali a tutti i liveli, dal Governo ai Comuni, a sostegno delle attività economiche che danno lavoro e sviluppo e che scontano una grave crisi per l'emergenza scaturita dal covid. Del Decreto Agosto Confcommercio valuta positivamente alcuni aspetti, come ad esempio la proroga degli ammortizzatori sociali emergenziali e il ricorso agli sgravi contributivi per sospingere l’occupazione, anche stagionale. Il testo va però migliorato per la decontribuzione per nuove assunzioni, che non potrà essere riservata solo a chi cessa del tutto il ricorso agli ammortizzatori sociali. Anche la permanenza del divieto di licenziamento, seppur parzialmente mitigato, rimane un’anomalia nel nostro ordinamento. Il regime speciale per i contratti a termine dovrebbe tradursi in una piena agibilità per consentire la più ampia flessibilità nella ripartenza delle attività”.

“Interessanti - aggiunge Patrignani - appaiono anche il fondo per la filiera della ristorazione ed il contributo a fondo perduto per le attività economiche e commerciali nei centri storici delle città d’arte, che andrebbe però esteso a tutte le aree a vocazione turistica: vanno comunque verificate tempestività di attivazione, snellezza operativa e capacità di impatto anche in ragione delle risorse stanziate. Serve comunque una risposta più forte all’impatto della crisi in settori economici particolarmente colpiti: nel turismo e nei trasporti, nei servizi e nelle professioni, nel sistema cultura ed in tanti comparti del commercio. Le richieste di Confcommercio sono di erogare contributi a fondo perduto a ristoro dei cali di fatturato e indennità, ampliamento delle moratorie fiscali e creditizie e sostegno al pagamento dei canoni commerciali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento