rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Economia

"Parcheggi, Cesena è la più cara in Romagna. Nel dimenticatoio il parcheggio pubblico a servizio del centro"

"Sarebbe bene -  Confcommercio lo chiede da più lustri - ridurre il costo dei parcheggi, ampliare le fasce di gratuità in quelli a servizio del centro storico e in generale delle zone urbane e periferiche"

Augusto Patrignani, presidente Confcommercio cesenate, interviene in modo estremamente critico sul prezzo dei parcheggi a Cesena. "Il fatto che Cesena detenga il primato in Romagna del costo dei parcheggi e in Regione sia sopravanzata solo da Bologna depone a sfavore del territorio, dei cittadini, delle imprese commerciali e di chi a Cesena si sposta per visitarla in chiave turistica, visto che l'osmosi tra città romagnole è sviluppata e alla base della scelta di recarsi in una piuttosto che in un'altra si tengono conto di diversi fattori, anche della facilità di trovare un posto per l'auto e del costo pagato", sottolinea Patrignani.

"Sarebbe bene -  Confcommercio lo chiede da più lustri - ridurre il costo dei parcheggi, ampliare le fasce di gratuità in quelli a servizio del centro storico e in generale delle zone urbane e periferiche con negozi, come segnale di attenzione ai negozi di prossimità e più in generale ai cittadini paganti.La questione parcheggi già danni  è stata da qualcuno derubricata dall'agenda e dal dibattito politico quasi fosse una battaglia di retroguardia: ma tutto ciò è goffo, perché ogni giorno i comuni mortali, amministratori inclusi, quando debbono lasciare l'auto cercano il parcheggio più comodo e vicino alla meta. Perché é nella naturalezza e nella sostenibilità delle cose. Per Confcommercio una città più viva, attrattiva, fruibile e piacevole deve avere parcheggi comodi  e fruibili a persone di tutte le età in prossimità e anche dentro il centro storico e parimenti nella altre zone della città. I parcheggi non sono la risposta ai problemi, ma una delle risposte, uno degli interventi richiesti. Non ammetterlo significa negare l'evidenza. Integralista non è chi chiede i parcheggi, ma chi ammette a priori che non servano".

Dettaglia ancora Patrignani: "Nel programma di legislatura dell'attuale giunta era stato inserito l'intervento di un nuovo parcheggio pubblico a servizio del centro che è finito nel dimenticatoio. Perché il programma di legislatura non viene rispettato? Da anni l'amministrazione comunale informa di attendere con fiducia la conclusione della trattativa con i privati dell'istituto scolastico Sacro Cuore per poter mettere a disposizione  della città nuovi 50 posti auto nella zona del Bonci. Ma di realizzato non c'è nulla, aspetta e spera. Servono più parcheggi e con tariffe più basse. Perché a Cesena debbono costare di più che a Ravenna, Rimini e Forlì? A chi giova tutto questo? Non ai cittadini, non ai negozi, non a chi a Cesena parcheggia. Una città amica dei cittadini e dei commercianti non può detenere il primato in Romagna del costi dei parcheggi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Parcheggi, Cesena è la più cara in Romagna. Nel dimenticatoio il parcheggio pubblico a servizio del centro"

CesenaToday è in caricamento