Orogel strizza l'occhio all'ambiente: un nuovo modo di produrre energia

I volumi per quanto riguarda l’energia elettrica prodotta sono di circa 21mila megawatt ora all’anno, con un recupero termico di circa 12.500 megawatt ora

Non solo un risparmio sulla bolletta energetica, ma soprattutto un modo di produrre che rispetta l’ambiente. I due impianti di cogenerazione Ecomax 20NGS a gas naturale, predisposti insieme a Hera Comm e installati un anno fa dai tecnici del Gruppo AB, con una potenza elettrica di 4 MegaWatt assicurano la copertura del 70% circa di fabbisogno elettrico e il 65/70% del fabbisogno termico dello stabilimento. Gli impianti producono quindi energia elettrica, calore e freddo, bruciando gas metano. I volumi per quanto riguarda l’energia elettrica prodotta sono di circa 21mila megawatt ora all’anno, con un recupero termico di circa 12.500 megawatt ora.

Il risparmio annuo è di circa 1 milione e 200 mila metri cubi di gas pari a 2.300 tonnellate di anidride carbonica, 1.600 chilogrammi di CO (monossido di carbonio) e 3.700 chilogrammi di NOx  (ossidi di azoto) di emissioni evitate nell’ ambiente. "Il problema dell’energia è uno dei fattori di costo di produzione più incidenti sul bilancio – spiega Valter Zino, direttore generale impianti e tecnologie Orogel -. E’ evidente che in questo clima in cui il mercato pretende una competizione estremamente elevata sia molto grande la nostra attenzione a ridurre quella che è l’incidenza di questi costi su tutti i fronti. Questa strada si sta rivelando conveniente dal punto di vista economico ma soprattutto in linea con la visione di sostenibilità che l’azienda da sempre sostiene".

Sotto il profilo dell’innovazione ‘green’ ci sono altre novità in vista. "Sono in fase di progettazione finale impianti di trigenerazione che, sfruttando la risorsa termica, metteranno a disposizione del freddo, che noi andremo a utilizzare sia come condizionamento dei nostri reparti produttivi che in alcune fasi di conservazione del prodotto vegetale fresco, specialmente per quello che non necessita di temperature sotto lo zero molto elevate", conclude Zino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento