menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occupazione del suolo pubblico, "tariffe in regola"

Occupazione del suolo pubblico: tariffe adeguate meccanicamente sulla base degli indici Istat. Sindaco e Vicesindaco rispondono al Presidente Fipe Malossi

“Comprendiamo – scrivono il sindaco Lucchi e il vicesindaco Battistini - il senso di preoccupazione che esprime il presidente Fipe Angelo Malossi commentando i dati dell’Osservatorio Fipe sull’andamento del settore. Ma ci sorprende che questa disamina lo porti a puntare il dito in particolare contro l’adeguamento Cosap per il 2013. E la sorpresa nasce dal fatto che, più che di un aumento, si tratta di un adeguamento pressoché meccanico, calcolato sulla base degli indici nazionali dei prezzi annualmente elaborati dall’Istat, e in vigore fin dal 1999, quando si passò dalla Tosap alla Cosap”.
 
“Così – mettono in chiaro - prevede il regolamento comunale in vigore, a suo tempo oggetto di un confronto approfondito con le associazioni di categoria, e così è espressamente riportato sui contratti di concessione sottoscritti dagli esercenti con il Comune. E, a quel che ci risulta, questa è la linea seguita dalla stragrande maggioranza, e se non dalla totalità, dei Comuni”.

Ovviamente gli indici di adeguamento variano di anno in anno, a seconda dell’andamento dell’inflazione: ecco perché nel 2011 l’adeguamento è stato dell’1%, nel 2012 dell’1,9%, mentre per il 2013 sarà del 3,2%. Siamo consapevoli della durissima crisi in atto, ma dobbiamo ricordare che essa investe con violenza anche il Comune, e quindi tutti i cittadini che quotidianamente ricorrono ai molteplici servizi che esso riesce ad erogare: proprio in questi giorni siamo alle prese con la definizione del bilancio 2013 e purtroppo c’è un rischio concreto di ulteriori, dolorosi tagli a Cesena, così come in tutti gli altri Comuni italiani”.


“Capiamo bene – concludono - la difficile situazione in cui si trovano i titolari di bar e ristoranti della nostra città e sappiamo, esattamente come loro, che essa deriva da una fortissima contrazione dei consumi da parte dei cittadini e da un forte irrigidimento del sistema creditizio anche locale. Per questo il nostro obiettivo è di far sì che anche il prossimo anno il Comune possa garantire le misure di sostegno alle imprese e all’accesso al credito, così come abbiamo fatto nel 2012”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento