Economia

Negozianti, l'indagine Cat Ascom Servizi: "L'80% ha fiducia nella ripartenza"

"E' emersa la necessità di maggiori aree di sosta e più segnalate, con una campagna di informazione con cartellonista per indicare dove lasciare agevolmente l’auto"

Prosegue il progetto sulla rigenerazione urbana nel centro storico di Cesena che vede impegnato il Cat Asco Servizi Confcommercio, il quale ha avviato il confronto con l’amministrazione comunale. Gli esperti hanno esaminato i questionari distribuiti agli operatori commerciali (un’ottantina) e ai cittadini fruitori del centro, altrettanti.

“Da parte di questi ultimi - informa il presidente Confcommercio Augusto Patrignani - è emersa la necessità di maggiori aree di sosta e più segnalate, con una campagna di informazione con cartellonista per indicare dove lasciare agevolmente l’auto. Un’altra esigenza emersa rispondendo alla domanda su cosa puntare per realizzare la rigenerazione urbanistica e commerciale del centro storico, è quella di realizzare eventi più accattivanti sia di intrattenimento, sia di carattere culturale. Altre richieste: più sorveglianza e più verde pubblico. Per quanto attiene alla percezione del centro da parte degli operatori commerciali, il 71% dichiara di avere adottato azioni propulsive e di residenza nei confronti del pandemia, ma il dato ancora più significativo è che prevale nettamente fra gli intervistati una visione positiva del futuro. L’80% ritiene che la sua attività possa riprendersi, consolidarsi e rilanciarsi nei prossimi mesi. le ragioni sono molteplici, e variano dalla considerazione che le persone abbiamo voglia di uscire e riacquisire pienamente la dimensione sociale di cui i commercio è parte attiva, al rilancio dell’economia, alla fidelizzazione della clientela, all’offerta di prodotti spicci e mirati. Naturalmente non mancano le preoccupazioni per lo più dovute, da quel che emerge, alla carenza di aiuti pubblici e dalla minore capacitò di spesa dei clienti".

Quanto, infine, al giudizio su quali sono i punti di forza e debolezza del centro ai fini della rigenerazione urbanistica e della rivitalizzazione socio-economica e commerciale, "da una parte abbiamo bellezza, centro vivibile e raccolto, ottima scelta perifood e il beverage, target di clientela di buon livello, concentrazione in poche vie di attività facili da visionare. Quello che non funziona è al contrario il tempo che si perde per andare in centro, l’impatto degradante dei locali commerciali sfitti, i pochi parcheggi vicini, la sporcizia, il problema crescente dell’accattonaggio e più in generale del degrado sociale e della carente sorveglianza per salvaguardare decoro e sicurezza. Sulla base anche dei dati emersi dai questionari il Cat Ascom Servizi - sottolinea il presidente Augusto Patrignani - incontrerà il 5 ottobre l’amministrazione comunale per condividere alcune proposte concrete di interventi sulla rigenerazione urbane da realizzare n i alcune aree del centro e di introduzione  di forme innovative di eco-mobilità urbana, inedite nel nostro territorio e adottate a livello internazionale, che verranno rese note in occasione del prossimo confronto, che segue quello dei mesi scorsi”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negozianti, l'indagine Cat Ascom Servizi: "L'80% ha fiducia nella ripartenza"

CesenaToday è in caricamento