menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasce in città una "azienda che fa tutto" e lancia l'atomizzatore per la sanificazione

La neo-azienda si occupa di servizi alle imprese, da quelli amministrativi e commerciali sino alla commercializzazione di macchinari e prodotti per la sanificazione. Acme è l’acronimo di A Company Making Everything

Innovazione e creatività, e avanti di impresa in impresa. La pandemia non blocca la progettualità di chi intraprende. Per l’imprenditore artigiano Marco Riciputi, titolare della Baraghini Compressori, storica impresa associata a Confartigianato Cesena, si avvia una nuova avventura: con Ilenia Greppi, dipendente della Baraghini Compressori, ha fondato l’impresa Acme (A Company Making Everything).

La neo-azienda si occupa di servizi alle imprese, da quelli amministrativi e commerciali sino alla commercializzazione di macchinari e prodotti per la sanificazione. Acme è l’acronimo di A Company Making Everything, che significa “Una azienda che fa tutto”, programma a cui si ispira l’impresa. “La scritta Acme, che appare in molti cartoni animati, si ispira ironicamente alla marca di prodotti utilizzati nei complicati marchingegni usati dai Willy il Coyote durante i suoi inseguimenti alle varie prede. Acme richiama l’efficacia e la rapidità nel realizzare il proprio obiettivo, nel nostro caso accompagnare le imprese facendo tutto in vari settori legati all’industria. La nostra nuova avventura imprenditoriale avviata prima della pandemia – spiega Riciputi – parte dalla consapevolezza che in questa fase prolungata di emergenza economico-sociale bisogna fornire alle imprese ancora più servizi e  supporti per poter competere sul mercato tra le insidie e le traversie che perdurano ormai da oltre un anno. Per rispondere alle esigenze pressanti di questa congiuntura ha messo in commercio un atomizzatore che innalza al massimo il livello di sanificazione degli ambienti e di prevenzione del rischio”.

“La caratteristica dell’atomizzatore – aggiunge Riciputi – è che utilizza il perossido di idrogeno di cui è nota la  eccellente efficacia virucida nei confronti di batteri, funghi, virus e spore. Grazie alla pressoché nulla tossicità e garanzia di risultato ha trovato vasta applicazione anche nell’ambito sanitario. L’atomizzazione per la disinfezione degli ambienti e delle superfici presenta anche un maggior potere antimicrobico rispetto all’impiego della formulazione allo stato liquido. L’utilizzo di questa metodologia di disinfezione è efficace per una corretta strategia di prevenzione, mantenendo inalterate le proprietà delle superfici esposte. Si tratta di un dispositivo maneggevole, facilmente posizionabile e ideale per uffici, centri congressi, negozi, farmacie, laboratori, ambulatori medici e paramedici, centri estetici,  palestre e i centri sportivi in cui siano presenti degli spogliatoi, attività ricettive come alberghi, bar o ristoranti”.

La ‘Baraghini Compressori’ fu fondata alle alla fine della seconda guerra mondiale e si è affermata come specialista dell’aria compressa, fornendo servizi di progettazione, vendita ed assistenza di compressori d’aria ed impianti per aria compressa. Marco Riciputi, nipote del fondatore Domenico Baraghini che fu anche presidente di Confartigianato cesenate, insieme al padre Luciano ha proseguito l’opera iniziata dal nonno quasi mezzo secolo prima. “Acme è un’altra impresa, che opera in un campo diverso, ma alla base anche di questa nuova avventura – afferma Riciputi  – c’è la consapevolezza di voler fornire servizi a regola d’arte all’impresa, nell’ottica di un rapporto di piena fiduciarietà, che ho visto realizzato da nonno Domenico, ho appreso e fatto mio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ristrutturare

Muri portanti: cosa c'è da sapere prima di modificarli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento