Nasce il fondo di investimento cesenate 'Sir', plauso del Comune

""La nascita della società Sviluppo Imprese Romagna ci riempie di soddisfazione: in essa, infatti, vediamo un'ulteriore conferma della dinamicità del nostro tessuto imprenditoriale e della sua capacità di sapere rispondere al difficile periodo"

“La nascita della società Sviluppo Imprese Romagna ci riempie di soddisfazione: in essa, infatti, vediamo  un’ulteriore conferma della dinamicità del nostro tessuto imprenditoriale e della sua capacità di sapere rispondere con azioni innovative al difficile periodo in cui sta vivendo la nostra economia. Svariati sono gli aspetti positivi che, a nostro avviso, meritano di essere sottolineati”: il plauso all'operazione coordinata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena giunge dal
sindaco Paolo Lucchi e da Tommaso Dionigi, Assessore all'Innovazione e Sviluppo.

Spiegano i due amministratori: “In prima istanza, la territorialità dell’iniziativa, che possiamo definire a chilometro zero. La nascita del primo fondo di investimento è avvenuta sul territorio e per il territorio, e ha tutte le carte in regola per valorizzare con la giusta sensibilità lo spirito imprenditoriale dei cesenati. In secondo luogo la composizione degli investitori: istituti bancari, associazioni di impresa, imprese del nostro territorio. Riteniamo che questo impegno rappresenti una risposta concreta e assolutamente degna di merito all'appello che avevamo avanzato nel corso della prima iniziativa "La città per le imprese", in cui avevamo sottolineato proprio a questi interlocutori l'importanza di "fare sistema", unendo le forze per rendere sempre più fertile per la crescita di nuove imprese il nostro territorio”.

Lucchi e Dionigi rilevano “il terzo punto, la grande potenzialità, in prospettiva, che può nascere dal legame tra la presenza di un fondo di investimento ed un incubatore di impresa come Cesenalab nello stesso territorio. La componente finanziaria, soprattutto nella forma del fondo di investimento, è fondamentale per la crescita delle startup innovative; al tempo stesso, le startup innovative ad alto potenziale sono parte integrante della "materia prima" per l'attività di un fondo di investimento.

Questi tre aspetti segnano ad oggi una condizione di partenza con un potenziale altamente positivo, che teniamo a salutare con grande favore”.

“Aggiungiamo un ringraziamento a Bruno Piraccini, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, che da tempo ha lavorato al progetto e ringraziamo ovviamente tutte le realtà che, sin dall'avvio, vi hanno aderito (Ayrion, Banca di Cesena, Banca Popolare dell'Emilia Romagna, Cassa di Risparmio di Cesena, Confartigianato, Cna, Cesena Energia -Camac, Confcommercio, Confcooperative, Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, Orogel, Studio Serafini, Technogym e Trevifin)”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

Torna su
CesenaToday è in caricamento