rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Economia Gatteo

Commercianti in allarme: "A Gatteo Mare un progetto che disgrega il mercato ambulante"

"Una navigazione a vista all'insegna dell'assoluto disorientamento quella dell'amministrazione comunale di Gatteo sulle politiche di gestione delle attività mercatali su aree pubbliche e, ancor prima, senza una cultura della condivisione e della concertazione"

“Una navigazione a vista all'insegna dell'assoluto disorientamento quella dell'amministrazione comunale di Gatteo sulle politiche di gestione delle attività mercatali su aree pubbliche e, ancor prima, senza una cultura della condivisione e della concertazione con gli operatori commerciali e le organizzazioni”: questo il giudizio di Fiva Confcommercio e Anva Confesercenti sulle proposte del Comune di riordino del mercato ambulante di Gatteo Mare.
 

Spiegano le due associazioni di categoria, per bocca di    Alverio Andreoli presidente Fiva Confcommercio, e     Gabriele Fantini, presidente Anva Confesercenti: “Un mercato ambulante che funziona bene, dove operano 165 ambulanti e che ha bisogno sì, come ogni cosa, di essere migliorato, ma non certo di essere stravolto. Invece le varie proposte fin qui presentate dall'amministrazione comunale di Gatteo inerenti allo spostamento parziale del mercato estivo di Gatteo Mare si caratterizzano proprio per questo intento disgregatore e pertanto non sono accettabili dagli operatori commerciali su aree pubbliche iscritti a Fiva Confcommercio e Anva Confesercenti per una serie di ragioni che sono state illustrate anche negli incontri tenutisi con il sindaco Vincenzi. Innanzitutto l'impressione netta degli operatori su aree pubbliche e delle loro associazioni è che non si sia di fronte a un progetto reale di riqualificazione, ma ad una serie di proposte via via aggiustate e presentate a stretto giro di posta una dietro l'altra, a distanza di poco tempo, segno che gli stessi promotori probabilmente non hanno un disegno chiaro e definito”.
 

Ed ancora prosegue la critica: “Il succo della proposta, inoltre, quella di suddividere il mercato in diurno e serale, riduce le potenzialità economico-commerciali del mercato e ne stravolge l'identità. Un mercato ambulante è un congegno complesso che vive del suo radicamento identitario ed è un tutt'uno con il tessuto urbano in cui si insedia: spezzettarlo, sminuzzarlo, togliergli fisionomia e connotazione non può che produrre conseguenze negative e deleterie, come abbiamo avuto modo di rimarcare non per interessi di bottega, ma in un'ottica di valorizzazione del territorio di Gatteo Mare. Giacché i mercati ambulanti sono poli attrattori di valenza non solo economica, ma anche sociale”.
 

Ecco allora che Fiva Confcommercio e Anva Confesercenti chiedono all'amministrazione di valutare l'eventuale progetto di spostamento solo al termine della prossima stagione estiva riaprendo contestualmente sin da ora il dialogo e il confronto con gli operatori e le loro associazioni “per studiare e condividere insieme un progetto di reale riqualificazione e rilancio del mercato estivo che a Fiva e Anva sta a cuore, a patto che soddisfi fino in fondo le esigenze degli operatori e dei fruitori delle aree interessate”.

Ed infine: “Fin qui, amareggia dirlo, ma la percezione è stata questo, è sembrato che il sindaco abbia voluto rifuggire il confronto tenendolo in spregio, bypassando organizzazioni radicate nel tessuto territoriale e che svolgono da più decenni un'opera fondamentale di rappresentanza, portando contributi concreti e fattivi al miglioramento non solo delle condizioni della categoria, ma del territorio di Gatteo.  Non è ancora troppo tardi, però, per cambiare registro e l'auspicio è che ci si cominci seriamente a confrontare nel merito dello sviluppo del mercato in maniera costruttiva e condivisa per ripristinare quella cultura del confronto che nel comune di Gatteo è sempre stata in passato una linfa vitale della coesione sociale del paese e di cui non si può fare a meno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercianti in allarme: "A Gatteo Mare un progetto che disgrega il mercato ambulante"

CesenaToday è in caricamento