Mercati via dal centro storico? "Una scelta anticulturale"

Fiva Confcommercio Emilia Romagna esprime la propria ferma contrarietà al provvedimento che prevede lo spostamento dei mercati, anche storici, da tutte le piazze

Fiva Confcommercio Emilia Romagna esprime la propria ferma contrarietà al provvedimento che prevede lo spostamento dei mercati, anche storici, da tutte le piazze, le vie e gli spazi urbani di interesse artistico o storico, se appartenenti a soggetti pubblici e realizzati da oltre 70 anni. Una norma reputata assolutamente antisociale, anticulturale  ed antieconomica da FIVA Regionale, l’associazione del commercio su area pubblica più rappresentativa dell’Emilia Romagna.

“Con questo provvedimento – commenta il Presidente di FIVA Emilia Romagna Alverio Andreoli – non si combatte la piaga dell’abusivismo commerciale e non si tutela il patrimonio culturale, ma si penalizza soltanto la categoria degli ambulanti,  che contribuiscono con i propri mercati ad animare e valorizzare il cuore delle nostre città, svolgendo da tempo immemorabile una funzione sociale insostituibile”.

“Siamo sconcertati – prosegue Andreoli - di fronte ad una misura miope ed iniqua nei confronti di tutti i commercianti che operano regolarmente nei mercati delle nostre città, assunta senza alcun confronto preliminare con la nostra Federazione, che se trovasse applicazione rischierebbe di depauperare la ricchezza del nostro territorio, dal punto di vista commerciale e sociale”.

La direttiva Ornaghi si applica infatti a tutto il territorio nazionale, prevedendo da parte delle singole Amministrazioni locali il compito di indicare le singole aree in cui vincolare o vietare l’esercizio del commercio su area pubblica. “Facciamo appello alle Amministrazioni locali – conclude il Presidente Andreoli – perché sui singoli territori si possa portare avanti un necessario ed auspicabile confronto con le categorie, che possa portare a soluzioni condivise per valorizzare il tessuto urbano dei centri storici nel pieno rispetto del lavoro e della professionalità dei nostri operatori, a partire da progetti condivisi per la riqualificazione innovativa delle aree mercatali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento