Il ministro Maurizio Martina inaugura l'edizione 2014 del Macfrut

"Macfrut si conferma come punto di riferimento a livello nazionale e internazionale per il settore ortofrutticolo", spiega Domenico Scarpellini, presidente di Cesena Fiera

Sarà il Ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, a tagliare il nastro della 31° edizione di Macfrut mercoledì alle 10 (cancelli aperti già alle 9,30 sino alle 18). La sua non sarà un’apparizione fugace, in quanto è prevista la visita nei padiglioni fieristici dove avrà modo di entrare in contatto con espositori e visitatori, e toccare con mano l’evoluzione tecnologica del comparto ortofrutticolo grazie alle novità che espositori di tutto il mondo porteranno all’edizione 2014 della kermesse cesenate.

Un’edizione in decisa controtendenza rispetto al panorama generale: +9% di espositori negli oltre 30.000 metri quadrati della superficie espositiva, una trentina di convegni sui principali temi del settore, una presenza straniera da cinque Continenti anch’essa in crescita rispetto allo scorso anno (oltre il 40% in più). “Macfrut si conferma come punto di riferimento a livello nazionale e internazionale per il settore ortofrutticolo – spiega Domenico Scarpellini, Presidente di Cesena Fiera – Lo conferma un dato: ancora una volta tutti gli spazi sono stati prenotati. Nel complesso quasi 900 espositori saranno presenti coprendo per intero tutti gli anelli della filiera ortofrutticola. Chi ha già partecipato al Macfrut è stato soddisfatto degli incontri avuti e degli affari conclusi, e non è una frase fatta: lo testimonia il tasso di turn over che è del 12 per cento, quindi ciò significa che l’88% degli espositori ha riconfermato la presenza. Il 12 per cento, per chi è pratico di fiera, è un dato fisiologico. Alcuni imprenditori ci hanno comunicato che cambieranno lo stand per rendere ancor più visibile e accattivante la loro presenza. Sono certo, in definitiva, che il lato espositivo della nostra rassegna non deluderà i visitatori”.

Macfrut vivrà anche un’anteprima convegnistica martedì a partire dalle 9,30 (sala verde) con il convegno “Asparago, una coltivazione che guarda al futuro”, seguito nel pomeriggio (ore 15 – Sala Europa) da un altro appuntamento tematico sulla “Situazione produttiva e commerciale delle pere: criticità, prospettive e opportunità”, a cui farà seguito una tavola rotonda sulla commercializzazione delle pere. Il clou della convegnistica sarà mercoledì, giorno di apertura. In sala Verde, dalle 10, viene affrontato il tema dell’innovazione e della tracciabilità per una orticoltura sostenibile e di qualità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alle 9,30 in sala Agricoltura protagonista sarà l’università con i temi legati al Tecnopolo di Cesena Ciri agroalimentare per l’ortofrutta. In sala Delegazioni, alle 11, si svolgerà un incontro sui rapporti fra Italia e Brasile concentrandosi sullo scambio di tecnologie e confronto di filiera orticola. In sala Gialla, alle 11.30, si farà il punto sul programma di “Frutta nelle scuole”. Ricco anche il calendario del pomeriggio. Alle 14,30 in sala verde si dibatte l’argomento “Made in Italy: rintracciabile, sostenibile, sicuro. Ma il consumatore lo sa?”. Alle 15 in sala Europa, un convegno sul tema “Quali strategie per il futuro dell’ortofrutta made in Italy”. In sala Agricoltura alle 15,30 si disserterà su App e internet, tema declinato sulla App della mela rossa di Cuneo Igp e del suo territorio. Alle 15 in sala Gialla sarà affrontato il tema delle opportunità commerciali tecnologiche con la Russia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento