menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maria Letizia Zignani rieletta presidente del sindacato dei benzinai Figisc

Abbattimento dei prezzi e questione sicurezza. Sono due tra le questioni forti per il sindacato dei benzinai cesenati Figisc Confcommercio dove è stata rieletta presidente Maria Letizia Zignani

Abbattimento dei prezzi e questione sicurezza. Sono due tra le questioni forti per il sindacato dei benzinai cesenati Figisc Confcommercio dove è stata rieletta presidente Maria Letizia Zignani, affiancata nel nuovo consiglio direttivo in carica fino al 2020 da da Loretta Gardini, Marcello Paganelli, Maria Grazia Paganelli, Maurizio Ravaioli, Redames Arfelli e Massimo Vincenti. Coordinatrice sindacale Lisa Brigliadori.

“I distributori hanno in  confronto sempre aperto con le compagnie per l'abbattimento dei prezzi, cosa che è avvenuta in diversi impianti - rimarca la presidente Zignani. "Con le compagnie trattiamo i rinnovi contrattuali. La diminuzione del prezzo del carburante potrebbe arrivare anche dal taglio dell'accisa, una delle tassazioni più alte in assoluto che ha il nostro prodotto. Questo sarebbe importante per avere prezzi sempre più competitivi. "C'è poi la questione sicurezza contro la criminalità che vede i distributori esposti ai rischi degli agguati dei malviventi, uno dei temi centrali per la nostra categoria - conclude Zignani - e che il nostro sindacato intende tenere monitorata utilizzando su tutti i canali possibili".

Su 50 euro di benzina venduta, circa 30  vengono incassate dallo Stato (accise e Iva), altri riguardano l'acquisto della materia prima, una parte è inoltre destinata ai petrolieri, mentre al benzinaio resta un margine risibile, nonostante proprio ai gestori degli impianti di carburante troppo spesso l'immaginario collettivo attribuisca la responsabilità dei continui aumenti della benzina.

Nella rete distributiva territoriale operano circa 40 distributori."La Figisc continuerà a battersi - sottolinea il presidente Zignani - per far sì che la rete distributiva presente in termini di vicinanza ai cittadini e qualità del servizio venga salvaguardata. In nostri punti di forza sono la capillarità di presenza territoriale, l'ampia scelta tra le opportunità di prezzo (fai da te, sconti vari alla pompa), i numerosi servizi al consumatori e la professionalità che è il nostro grande valore  aggiunto nella erogazione dei vari servizi accessori dedicati al mezzo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento