menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manovra economica e non solo: i pensionati della Uil pronti a far sentire la loro voce

Il Consiglio Pensionati si è svolto all’indomani dei tre grandi attivi

Si sono svolti giovedì mattina nela sala riunioni Uil di Cesena “Silvio Severini”, in seduta congiunta i Consigli delle strutture Territoriali Uil Pensionati di Cesena Valle Savio e Cesena Rubicone Costa. Il Consiglio Pensionati si è svolto all’indomani dei tre grandi attivi unitari nazionali di Cgil, Cisl e Uil svoltosi in contemporanea nelle città di Roma, Milano e Napoli. Nella sua introduzione il segretario Stu Cesena – Valle Savio, Primo Casadei, fra i tanti temi trattati, si è soffermato a lungo nell’illustrare le  motivazioni che hanno portato tanti attivisti pensionati, lavoratori, Rsu e  tutto il gruppo dirigente della Uil Cesenate a partecipare ad uno degli attivi, quello di Roma, in un percorso di sensibilizzazione e pressione nei confronti  del Parlamento e il Governo al fine di chiedere correzioni alla manovra di bilancio, come contenuto  nella piattaforma unitaria del Sindacato, illustrato al presidente del Consiglio Giuseppe Conte nell’incontro di lunedì 10 dicembre e presentata e discussa in centinaia di attivi unitari e assemblee nel nostro paese.

"Purtroppo una manovra economica ancora una volta penalizzante per i pensionati e anziani e fortemente carente sul fronte degli interventi volti al lavoro, alla crescita e allo sviluppo. Questo Governo del cambiamento - ha ribadito Casadei - si è dimenticato delle esigenze dei pensionati anzi, con molta ipocrisia e con un vero colpo di mano, se confermato, darà  seguito all’emendamento alla legge di bilancio che rinvia di tre anni il ritorno a un meccanismo di rivalutazione , quello in vigore fino al 2011, che rivalutava  l’adeguamento delle pensioni all’inflazione, non rispettando gli impegni presi dal precedente Governo sul meccanismo di indicizzazione a partire dal primo gennaio, in grado di tutelare il potere d’acquisto dei pensionati Italiani. Si tratta di un provvedimento inaccettabile, rispetto a cui la categoria si batterà in tutte le sedi affinchè sia posta fine a questa e vera e propria persecuzione nei confronti dei pensionati, anzi è stato anticipato che la Uil Pensionati  unitariamente a Do i Cgil, Fnp Cisl organizzeranno  lpresidi davanti a tutte le prefetture d’Italia".

"Al Governo è stato chiesto di attivare tavoli permanenti di discussione per la riduzione di tasse per pensionati e lavoratori dipendenti, investimenti in infrastrutture, l’avvio delle commissioni tecniche per la separazione della previdenza dall’assistenza e per l’individuazione di altri lavori gravosi , così come l’approvazione della Legge Nazionale per la non autosufficienza, risposte per il Welfare familiare e un vero e reale impegno contro la povertà - continua Casadei -. La Uil Pensionati del territorio cesenate ritiene  non più rinviabile  un impegno per il  futuro previdenziale per i giovani introducendo la pensione di garanzia così come i necessari interventi a favore delle donne dei lavoratori precoci e  gravosi. Ha concluso i lavori il Segretario della UIL di Cesena Marcello Borghetti, che rispetto ai temi trattati, ha evidenziato al momento dello svolgimento del Consiglio UIL Pensionati l’assenza di un testo con i contenuti della manovra e quindi l’impossibilità di esercitare un confronto preciso su molti dei temi a cuore dei lavoratori, pensionati e giovani. Inoltre è stato ribadito l’ingiustificato silenzio della politica locale sul tema “ lavoro “, gli imbarazzanti silenzi sullo studio UIL che evidenzia redditi bassi nel territorio, a segnalare evasione fiscale, e un decadimento strutturale dei rapporti di lavoro e disoccupazione, con l’aggravante dell’esplosione della richiesta di nuova cassa integrazione, segno di una stagnazione economica o peggio di una possibile recessione".

Casadei considera "grave che a pochi mesi dalle elezioni amministrative a Cesena, rispetto ad alcune problematiche locali: lavoro, sicurezza e coesione sociale, si prenda tempo, privando i cittadini del valore profondo di una politica che dovrebbe interpretare i problemi e offrire soluzioni piuttosto che risse".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento