menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Macfrut e Flora Trade insieme: sinergie nell'ortofloricolo del vivaismo e Garden center

L’edizione di Flora Trade, infatti, si prospetta di ampio respiro internazionale tanto da coinvolgere buyer del comparto florovivaistico da tutti i Continenti, con focus su Germania, Slovenia, Romania, Turchia

Flora Trade, la tre giorni dedicata al florovivaismo, si terrà insieme a Macfrut. Questa la decisione della kermesse internazionale dedicata al settore florovivaistico e al paesaggio, organizzata da Rimini Fiera in collaborazione con Florasì e Florconsorzi, che ha deciso di mettersi in rete con la kermesse dell’ortofrutta, quest’anno nei padiglioni della Fiera di Rimini dal 23 al 25 settembre.

La contemporaneità di Flora Trade e Macfrut consentirà importanti sinergie nelle relazioni internazionali e nel coinvolgimento delle numerose imprese produttive e commerciali - in particolare quelle operanti nel settore ortofloricolo del vivaismo e dei Garden center - moltiplicando così le opportunità di business per gli operatori. L’edizione di Flora Trade, infatti, si prospetta di ampio respiro internazionale tanto da coinvolgere buyer del comparto florovivaistico da tutti i Continenti, con focus su Germania, Slovenia, Romania, Turchia.

“Ben venga questa sinergia che avvalora ancor di più il ruolo strategico di Macfrut quale polo di riferimento del settore – afferma Renzo Piraccini, presidente di Cesena Fiera – L’edizione che abbiamo chiamato 3.2 (tre punto due) sarà caratterizzata dall’innovazione e dalla presenza di nuovi segmenti della filiera ortofrutticola: dal sementiero al vivaismo, dalle novità vegetali, alla meccanizzazione per orticoltura e frutticoltura, passando per le colture protette, l’irrigazione, l’impiantistica e il comparto della frutta secca ed essiccata. Ai prodotti e ai progetti innovativi sarà dedicato ampio spazio in una specifica area dedicata. Non mi resta che dare il benvenuto e complimentarmi di questa scelta”.

“Alla luce del nuovo contesto - commenta il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni – ci è sembrato opportuno ripensare al calendario per assicurare un palcoscenico unico nel mondo fieristico. La proposta è stata accolta molto positivamente dal mercato e in questo modo possiamo ambire ad accogliere tutta la filiera in un unico innovativo marketplace”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento