Macfrut piace in Algeria

Durante le tre giornate vi è stata una partecipazione di un pubblico esclusivamente professionale (circa 15.000 operatori) e si è registrato interesse e aspettative per la prossima edizione di Macfrut 2013

Positiva la partecipazione di Macfrut, all’ottava edizione della fiera internazionale Agroexpofilaha, che si è svolta ad Algeri dal 8 all’11 Novembre. Agroexpofilaha è una rassegna di enorme interesse in quanto è punto di raccolta di tutto il nord Africa. Non a caso, si è avuta la partecipazione delle più importanti società e dei gruppi algerini di produzione e commercializzazione agricola, erano inoltre presenti aziende e operatori di tutti i settori correlati al settore (sementi e piante, irrigazione, fertilizzazione, imballaggio, conservazione, assistenza tecnica) per circa 200 aziende, di cui poco meno della metà provenienti da 12 paesi stranieri, con la Tunisia, invitata d’onore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La rilevanza di Agroexpofilaha deriva anche dal sostegno attivo delle Istituzioni algerine, con la presenza del Ministro dell’Agricoltura e dello Sviluppo Agricolo, del Ministro del Commercio e del Ministro delle Risorse Idriche. Durante gli incontri con gli operatori –cui ha preso parte anche MIDA di Tunisi, azienda incaricata da Cesena Fiera delle attività di promozione per Tunisia, Algeria e Marocco, è stato riscontrato un forte interesse da parte delle aziende algerine a consolidare ed ad ampliare i contatti per l’acquisto di beni e servizi italiani, e questo malgrado le persistenti e spesso incomprensibili difficoltà e lungaggini connesse all’ottenimento del visto. Tale oggettiva difficoltà rischia di scoraggiare gli acquirenti algerini, ma anche degli altri paesi nordafricani, indirizzandoli verso i più accessibili fornitori asiatici (India, Cina e Turchia soprattutto).

Dai contatti è emerso che il settore ortofrutticolo algerino mira a raggiungere nei prossimi anni l’autosufficienza (come del resto più in generale per l’agricoltura) e si è avviata una fase di modernizzazione di tutto il sistema e tale sforzo è sostenuto dalle autorità nazionali che con la Finanziaria 2013 hanno stanziato per il settore oltre 2 miliardi di Euro, un “pacchetto” di notevole rilevanza per le imprese italiane dei comparti tecnico-macchinario e della coltivazione-lavorazione.

Durante le tre giornate vi è stata una partecipazione di un pubblico esclusivamente professionale (circa 15.000 operatori) e si è registrato interesse e aspettative per la prossima edizione di Macfrut 2013, in quanto punto d’incontro di tutta l’area euro mediterranea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento