Domenica, 21 Luglio 2024
Economia

Missione in Ungheria per il Macfrut

Una delle attività che portano a considerare Macfrut “aperto tutto l’anno” è la spinta all’internazionalizzazione che la rassegna cesenate compie nei confronti dell’intera filiera ortofrutticola

Una delle attività che portano a considerare Macfrut “aperto tutto l’anno” è la spinta all’internazionalizzazione che la rassegna cesenate compie nei confronti dell’intera filiera ortofrutticola fra una edizione e l’altra. Macfrut, che nel 2012 si terrà a Cesena dal 26 al 28 settembre, è la manifestazione di maggior importanza del bacino del Mediterraneo, aiutata in questo dalla collocazione dell’Italia, autentica “piattaforma” fra nord e sud, fra Europa, Africa e Medio Oriente.

Una posizione che consente di estendere l’autorevolezza di Macfrut e di confermarla. E un’altra importante conferma è venuta dall’Ungheria.

«A Budapest -sottolinea Luigi Bianchi, coordinatore di Macfrut- per la prima volta abbiamo avuto la possibilità di presentare Macfrut ad operatori ungheresi appartenenti alla principale associazione frutta e verdura FRUITVEG, che ci hanno voluto incontrare. Nella capitale ungherese ho illustrato le opportunità che la nostra rassegna offre al settore e all’intera filiera ortofrutticola. Dal dibattito e grazie agli incontri seguiti a questa “fase” di illustrazione, dagli operatori presenti abbiamo ricevuto conferma del loro forte interesse alla partecipazione a Macfrut. Anzi, dopo diversi anni in cui hanno presenziato alla manifestazione come visitatori, hanno espresso la volontà di partecipare con un’area espositiva. E questo soprattutto perchè piace molto il format di Macfrut, che integra la parte espositiva con visite tecniche guidate, estremamente importanti da un punto di vista formativo e di innovazione. Format che stiamo organizzando anche per il 2012».

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Missione in Ungheria per il Macfrut
CesenaToday è in caricamento