menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I macellai scendono in campo, parte la sensibilizzazione: "La carne rossa fa bene alla salute"

Federcarni cesenate, lo storico sindacato dei macellai gastronomi, con una cinquantina di associati, nel comprensorio, è parte attiva della campagna di informazione e sensibilizzazione avviata dal sindacato nazionale nei confronti dei consumatori

“Basta bugie nei confronti della carne, che è uno degli alimenti più controllati e sicuri”. Federcarni cesenate, lo storico sindacato dei macellai gastronomi, con una cinquantina di associati, nel comprensorio, è parte attiva della campagna di informazione e sensibilizzazione avviata dal sindacato nazionale nei confronti dei consumatori.

"l rapporto fiduciario con il cliente è sempre stato una prerogativa di Federcarni - sottolinea il presidente Edgardo Ricci -  e in questa campagna vogliamo rimarcare che la nostra carne è prima di tutto genuina e garantita. Grazie al lavoro qualificato e prezioso degli allevatori la carne è sempre più magra, essa è inoltre un alimentato ad elevato potere saziante, con un ruolo significativo nelle diete dimagranti. Il macellaio è il tramite privilegiato con la filiera di produttori, sempre alla ricerca delle razze migliori e degli allevatori più attenti ed eticamente consapevoli, come si trovano nella nostra Romagna".

"Siccome i clienti sono giustamente esigenti e pongono gradite domande ai macellai - aggiunge Ricci - noi da sempre siamo in grado di indicare i tagli migliori per ogni esigenza, a cui uniamo la sapienza gastronomica con preparazioni pronte da cuocere o già cotte. Nella campagna informativa cercheremo inoltre di sfatare alcuni pregiudizi, presentando dati comprovati, come il fatto che la carne rossa, purché magra, fa bene alla salute. Con la crisi - prosegue Ricci - i consumi nel cesenate si sono modificati e ridotti, con contrazione del 15, 20%,  ma la carne resta l'elemento principe della dieta delle famiglie".

"Il contesto non è più favorevole come un tempo al consumo di certi tagli - rimarca Raffaele Bernabini, macellaio presidente Confcommercio di San Mauro Pascoli -: pensiamo solo al fatto che le strutture abitative condominiali, ad esempio, non si confanno certamente alla possibilità di allestire grigliate e nel tempo ad esempio il consumo della fiorentina si è ridotto anche per ragioni di carattere ambientale. Tuttavia, il macellaio consulente resta un punto di riferimento delle famiglie consumatrici, un alleato prezioso per la genuinità e completezza delle loro diete".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento