Legacoop Romagna, approvato il documento di lavoro: presentati 40 progetti

Nel corso della presidenza sono stati presentati i numeri dei primi sei mesi di attività nel 2015 di Rete Servizi Romagna, la struttura che si occupa di consulenza e aggiornamento in ambito normativo e fiscale

Una quarantina di progetti, suddivisi in nove capitoli: è il documento di lavoro approvato dalla presidenza di Legacoop Romagna, riunita nei giorni scorsi a Cesenatico, presso la cooperativa Casa del Pescatore. I funzionari di Legacoop Romagna hanno presentato i progetti che li vedono impegnati in prima persona per costruire nuove opportunità per le quasi 450 imprese associate. Nel corso della presidenza sono stati presentati i numeri dei primi sei mesi di attività nel 2015 di Rete Servizi Romagna, la struttura che si occupa di consulenza e aggiornamento in ambito normativo e fiscale: 11 le iniziative di formazione svolte, con 671 partecipanti e 128 aziende coinvolte. In questi giorni è partita la scuola di Comunicazione, con docenti del calibro del premio Oscar Giuseppe Cederna e la giornalista Rai Ilaria Capitani.

Un capitolo importante riguarda la promozione di nuova impresa, con una iniziativa volto a creare opportunità di incontro e sviluppo fra le esigenze di innovazione delle cooperative e le proposte di nuove idee, processi e prodotti incubati nei Lab del territorio romagnolo.  Ci sono poi le reti, il lavoro di coordinamento con le altre associazioni di impresa. Ma anche gli sforzi per il riposizionamento competitivo delle aziende in difficoltà, la formazione, le analisi di mercato e la convegnistica. Per arrivare alla comunicazione, alle campagne e azioni di responsabilità sociale e fund raising. 

"Progetti di collaborazione sono in atto anche nella logistica, nei trasporti, nel turismo e nella cooperazione sociale, mentre il settore agroalimentare, sempre con il supporto di Legacoop Romagna, sta rivolgendo la propria attenzione all’analisi dei trend di mercato e sviluppo futuri», dice la presidente Ruenza Santandrea «È in fase molto avanzata la rete delle cooperative della comunicazione e dell’informatica ed è giunto a compimento il processo di allargamento alle cooperative sociali di tutta l’area vasta della compagine sociale del CSR", spiega il direttore Monica Fantini.

"Punto di partenza dell'impegno di Legacoop Romagna - conclude Fantini - è il lavoro svolto a tutela dei soci e delle cooperative che maggiormente stanno risentendo il tempo lungo della crisi e dei cambiamenti inevitabili che il nuovo assetto dei mercati, dell'economia e dei bisogni impone. Per questo non ci ferma dal promuovere la formazione, l'innovazione e  l'aggregazione di realtà che sui territori possano unire virtuosamente risorse e competenze per dare risposte nuove a una realtà del tutto diversa dal passato recente. Il tutto, nelle difficoltà persistenti che questo pezzo di storia ci sta riservando".
 

Potrebbe interessarti

  • Congelare correttamente gli alimenti: buone pratiche per difendere la salute

  • Alla larga dalle mie piante! Come combattere gli insetti dannosi per il giardino

  • Vi perdono o danneggiano il bagaglio in aeroporto? Ecco come chiedere il rimborso

  • Power nap: 20 minuti per ripartire alla carica

I più letti della settimana

  • Auto contro il new jersey per un colpo di sonno: muore un ventenne, gravissimo l'amico

  • Annullato il concerto di Cristiano De Andrè: "Possibile il rimborso per i residenti"

  • Violento schianto nella notte in autostrada: due morti e tre feriti

  • Auto vola fuori strada, anziana portata in ospedale in condizioni disperate

  • "Dalla porcilaia odori nauseanti e danni ai ristoranti", il caso arriva in consiglio comunale

  • Savignano, schianto tra due auto all'incrocio: ferite due donne

Torna su
CesenaToday è in caricamento