Le neo-imprese commerciali e artigianali chiedono sostegno, ma la politica latita

Nuove strategie per rilanciare le giovani imprese di commercio, turismo e servizi. E' uno dei temi che verrà affrontato mercoledì alle 17 alla Confcommercio dove si tiene il Comitato regionale

Nuove strategie per rilanciare le giovani imprese di commercio, turismo e servizi. E' uno dei temi che verrà affrontato mercoledì alle 17 alla Confcommercio cesenate dove nella sala convegni della sede di via Bruno si tiene il Comitato regionale del Gruppo Giovani Imprenditori Confcommercio guidato dal presidente Raffaele Chiappa. A fare gli onori di casa il presidente Confcommercio cesenate Augusto Patrignani. Altri argomenti al centro dell'incontro la programmazione comunitaria

regionale 2014-2020 con le opportunità per le giovani imprese e le attività del Gruppo Giovani regionale per il secondo semestre 2014. Al termine dell’incontro seguirà un momento conviviale a Cesenatico.

Favorire il ricambio generazionale nel settore del commercio, turismo e terziario, sostenere la nascita, lo sviluppo e il radicamento delle giovani imprese, supportarle nel nuovo scenario di crisi in particolare per quel che concerne l’accesso al credito agevolato premendo sugli istituti di credito

affinché premino i progetti imprenditoriali non limitandosi alla richiesta delle garanzie. E' una richiesta anche del Gruppo “Giovani Imprenditori” di Confartigianato cesenate presieduto da Agostino Alvisi, operativo da 5 anni e mezzo nel nostro territorio: “Nel territorio comprensoriale – rimarca Alvisi - è ancora apprezzabile il dinamismo dei giovani che vogliono entrare nel mercato,

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

anche se è piuttosto alto il fenomeno delle neoimprese che non riescono a stabilizzarsi e, dopo poco tempo, chiudono i battenti. Servono buoni progetti imprenditoriali, è vero, ma sono parimenti necessari interventi congiunti per aiutare le aziende giovani a radicarsi, anche da parte della politica. In questi anni più volte abbiamo chiesto ai Comuni di sospendere o almeno alleviare i tributi per le neoimprese nei primi tre anni di attività, proprio per favorire le condizioni della loro crescita, ma ancora le risposte tardano ad arrivare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento