Venerdì, 12 Luglio 2024
Economia

Le imprese cesenati raccontano in rete le loro incredibili disavventure burocratiche

E' una nuova iniziativa di Confartigianato cesenate che da anni denuncia i gironi infernali e lo stillicidio di adempimenti-impedimenti burocratici i quali mettono ko le imprese già stremate dalla crisi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

E' una nuova iniziativa di Confartigianato cesenate che da anni denuncia i gironi infernali e lo stillicidio di adempimenti-impedimenti burocratici i quali mettono ko le imprese già stremate dalla crisi, con la beffa che mentre gli irregolari operano impuniti, su chi invece intraprende alla luce del sole i controlli si intensificano in maniera parossistica con sanzioni che finiscono per punire duramente perfino chi, per banale dimenticanza, non espone il cartello divieto di fumo.

Il costo annuo degli adempimenti amministrativi a carico delle imprese italiane potrebbe diminuire del 30% se venissero attuati i provvedimenti di semplificazione varati tra il 2008 e il 2012 con norme che dovrebbero alleggerire costi e vincoli burocratici in materia di lavoro e previdenza, fisco, privacy, appalti, ambiente, edilizia.
Confartigianato Cesena ha di recente avviato azioni propositive come l'intesa siglata con l'Ausl cesenate (a cui seguiranno analoghi patti con altri enti territoriali) in occasione di Essere In presa day per prevenire irregolarità da parte delle imprese attraverso azioni informative e formative anche sulle varie tipologie di controlli.

Ma serve, di pari passo, anche un'azione a tambur battente, di denuncia dei casi assurdi e spesso inimmaginabili di cui le imprese sono vittima e per questo Confartigianato cesenate, insieme alla Confederazione nazionale, avvia sul portale associativo l’osservatorio ‘Follia burocratica? Raccontaci la tua’.

“Si tratta di un spazio – rimarca il segretario Stefano Bernacci - nel quale gli imprenditori possono raccontare le loro esperienze, denunciare le loro storie di ordinaria follia burocratica. Una disavventura kafkiana di ordinaria burocrazia dice più di mille parole. In pochi click, si può compilare un questionario, segnalando le complicazioni che rendono difficile l’attività produttiva. Già ne abbiamo raccolte e, periodicamente pubblicheremo un bestiario dei casi  più paradossali. La consultazione resterà attiva fino al 31 gennaio 2014 e le segnalazioni degli imprenditori verranno raccolte in un rapporto finale di proposte che sarà presentato a tutti i livelli istituzionali, anche ai sindaci dei nostri Comuni e a tutti gli interlocutori”.

“La nostra iniziativa – rimarca il Gruppo di Presidenza formato da Alessandro Naldi, Stefano Ruffilli, Elena Fantozzi e Ivano Scarpellini - serve a monitorare quanto degli impegni per semplificare la vita degli imprenditori si traduce in realtà. Di leggi anti-burocrazia ne esistono anche troppe. Bisogna soltanto applicarle e farle rispettare. controllarne l’effetto, verificare il risultato percepito dalle imprese. Non fate nuove leggi, ce ne sono già tante, fate funzionare quelle che esistono. Per abbattere il mostro della burocrazia, bisogna semplificare la semplificazione!”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le imprese cesenati raccontano in rete le loro incredibili disavventure burocratiche
CesenaToday è in caricamento