Lavoro

Lavoro, la Regione Emilia Romagna investe 3,5 milioni del Fondo sociale europeo plus

Opportunità disponibili per oltre 5mila persone, una parte dei corsi riservata alle donne

Un investimento di oltre 3,5 milioni di euro del Fondo sociale europeo plus, per rafforzare e incrementare le opportunità di formazione permanente e permettere a circa 5 mila persone di intraprendere percorsi individuali per accrescere le proprie competenze imprenditoriali. Opportunità formative di breve durata che consentono a ciascuno la costruzione di un proprio percorso personalizzato in funzione delle competenze già possedute. Corsi che toccano tanti aspetti concreti dell’imprenditorialità, come a esempio l’analisi di fattibilità di una business idea, la costruzione di un progetto per l’avvio di una nuova impresa, ma anche gestione e del controllo dei costi, aspetti amministrativi e contabili, fino alla gestione dei rischi e del cambiamento in azienda, della realizzazione di un piano di marketing e della conoscenza degli strumenti finanziari.

“La Regione Emilia-Romagna sta facendo il più grande investimento della sua storia sulla formazione a tutti i livelli, compresa la formazione permanente – afferma l’assessore allo Sviluppo economico, lavoro e formazione, Vincenzo Colla -. Vogliamo aiutare sia chi deve entrare nel mondo del lavoro, sia chi vuole intraprendere o migliorare il proprio percorso lavorativo, ad acquisire o rafforzare competenze imprenditoriali specifiche, puntando alla qualità per creare buona occupazione. L’offerta prevede anche percorsi, in particolare, rivolti alle donne per agevolare l’avvio o la gestione di impresa e, più in generale, ridurre la disparità di genere". I progetti sono strutturati avendo a riferimento il quadro definito da EntreComp (The Entrepreneurship Competence Framework), l’agenda di competenze imprenditoriali che declina tre macro-aree di competenze, e cioè “Identificare idee e opportunità”, “Gestire le risorse” e “Agire con proattività”. L’offerta disponibile in tutta la regione sarà fruibile anche da remoto, per favorire la piena partecipazione alle persone, riducendo le disparità di genere e territoriali. Due i bandi in risposta dei quali l’offerta formativa è stata approvata, per meglio corrispondere alle esigenze e alle caratteristiche dei destinatari.

I bandi

La prima offerta, con un investimento di oltre 1,8 milioni di euro permetterà a circa 2.700 persone, indipendentemente dalla posizione nel mercato del lavoro, di poter accedere a percorsi formativi per migliorare la propria occupabilità. L’investimento regionale delle risorse del Fondo Sociale Plus è volto ad accrescere le competenze “imprenditoriali” delle persone per sostenere percorsi individuali verso il lavoro autonomo e la creazione di nuove imprese. La seconda, con un investimento di oltre 1,7 milioni di euro permetterà a oltre 2.500 donne, di fruire di opportunità formative finalizzate ad accrescere le proprie competenze imprenditoriali, con misure rivolte a valorizzare pienamente la componente femminile nel mercato del lavoro. Previste azioni di accompagnamento e sostegno ai percorsi di crescita professionale, progressione di carriera e per l’avvio di impresa e l’autoimpiego capaci di valorizzare, arricchire e rendere spendibili i pregressi percorsi di istruzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, la Regione Emilia Romagna investe 3,5 milioni del Fondo sociale europeo plus
CesenaToday è in caricamento