rotate-mobile
Economia

La solidarietà delle attività alimentari: ogni mese pacchi per 500 persone in difficoltà e per i profughi ucraini

Gli alimentaristi di Fida Confcommercio si sono messi a disposizione per il recupero a cadenza mensile di beni alimentari e di prodotti per l’igiene personale

Un patto di collaborazione tra Fida Confcommercio e il Banco di Solidarieta? di Cesena, ente solidale onlus iscritta al registro delle organizzazioni di volontariato della Provincia di Forli?-Cesena fondata nel 2003, con il quale Confcommercio collabora da molti anni.

Gli alimentaristi di Fida Confcommercio si sono messi a disposizione per il recupero a cadenza mensile di beni alimentari e di prodotti per l’igiene personale e la cura della persona che il banco di Solidarieta? e? disposto a ritirare. “I prodotti raccolti - informa il presidente di Fida Confcommercio cesenate Marino Pieri - saranno distribuiti in pacchi alimentari che ogni mese 120 volontari preparano e consegnano a circa 500 persone in nuclei familiari dei comuni di Cesena, Cesenatico, Gambettola, Gatteo, Savignano, Mercato Saraceno e Bagno di Romagna che hanno necessita? di essere aiutate”.

“Si tratta - prosegue il presidente Pieri - di persone anziane, famiglie di stranieri e di italiani in condizione di difficolta? e vulnerabilita?, seguire ciascuna, in un rapporto diretto, da una coppia di volontari del banco, che grazie alla loro costante vicinanza sono in gradi di monitorare le condizioni della persona assistita, la permanenza dell’effettiva situazione di bisogno e avviare varie forme di aiuto che non prescindono da quelle relazionali. A queste persone gia? avvicinate e assistiti, con url dramma della terra, si accompagnano anche i profughi ucraini”.

“Abbiamo dunque chiesto alle attivita? alimentari - spiega il presidente Fida Confcommercio Pieri - di poter affiancare il Banco di solidarieta? a reperire beni alimentari a lunga conservazione e prodotti per la persona e igiene: scatolame, pasta, riso, biscotti, olio, sostitutivi del pane oppure saponi e detergenti per la casa”. “Confcommercio - aggiungono il presidente Confcommercio Cesena Augusto Patrignani e  i presidenti dei comuni del comprensorio - da sempre e? protagonista di azioni solidali a beneficio di chi si trova nel bisogno e nell’indigenza e le sue categorie sono sempre attente a recepire le necessita? del territorio in termini di affiancamento per il sostegno a chi e? in condizioni precarie, come anche questo importante accordo di collaborazione tra Fida e Banco di Solidarieta? dimostra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La solidarietà delle attività alimentari: ogni mese pacchi per 500 persone in difficoltà e per i profughi ucraini

CesenaToday è in caricamento