rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Economia

La federazione delle Bcc celebra i 50 anni: presente anche il Credito cooperativo romagnolo

La Federazione delle BCC dell’Emilia Romagna torna a organizzare i propri convegni in presenza e lo fa in occasione del 50esimo anniversario della sua costituzione avvenuta il 25 gennaio 1970

La Federazione delle BCC dell’Emilia Romagna torna a organizzare i propri convegni in presenza e lo fa in occasione del 50’ Anniversario della sua costituzione avvenuta il 25 gennaio 1970, evento previsto nel 2020 ma rinviato a causa della pandemia. Al Convegno sul tema “Il Credito Cooperativo una risorsa da tutelare per una economia sostenibile e più equa”, organizzato sabato 23 ottobre a Bologna presso Savoia Hotel Regency, hanno partecipato numerosi Presidenti e Dirigenti, attuali e del passato, del Credito Cooperativo regionale. Per il Credito Cooperativo Romagnolo hanno partecipato il Presidente Valter Baraghini, il Consigliere Marco Gardini, il Vice Direttore Daniele Bagni e il Vice Direttore Roberto Cuppone, con Chiara Bedei dell’Associazione Giovani CCR. Dopo l’apertura dei lavori da parte del Presidente della Federazione regionale BCC Mauro Fabbretti, hanno portato il proprio saluto il presidente dell’ABI Antonio Patuelli, il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e l’arcivescovo di Bologna, Cardinale Matteo Maria Zuppi. 

È stata quindi invitata a salire sul palco Chiara Bedei, giovane socia del Credito Cooperativo Romagnolo e presidente dell’associazione Giovani CCR, intervenuta in rappresentanza dei giovani soci del credito cooperativo regionale. È stata poi la volta di Roberto Zalambani giornalista ed ex dipendente della federazione che ha curato la pubblicazione del volume “Emilia Romagna, una Federazione nella storia del credito cooperativo” volume che ha presentato raccontando alcuni interessanti aneddoti. 

A seguire si è svolta una tavola rotonda, moderata dalla giornalista Mediaset Simona Branchetti, a cui hanno partecipato il Presidente di Federcasse Augusto Dall’Erba, il Presidente nazionale di Confcooperative Maurizio Gardini e i Presidenti dei gruppi bancari cooperativi ICCREA e Cassa Centrale Giuseppe Maino e Giorgio Fracalossi. Così come ha evidenziato il Presidente Fabbretti nel suo saluto iniziale, fra i vari temi affrontati nella tavola rotonda, è emersa chiara l'esigenza di intervento presso i legislatori e regolatori europei affinchè sia introdotto il principio di proporzionalità nella regolamentazione bancaria a tutela e valorizzazione del sistema del credito cooperativo, che in Italia ha caratteristiche uniche e svolge un ruolo fondamentale per le famiglie, le piccole imprese e le comunità locali. Al termine la premiazione dei Presidenti e dei Direttori della Federazione regionale BCC che si sono susseguiti in questi primi 50 anni della sua storia.

Alla Federazione BCC dell’Emilia-Romagna aderiscono Credito Cooperativo Romagnolo, La BCC ravennate forlivese imolese, RivieraBanca, RomagnaBanca, BCC di Sarsina, Banca Centro Emilia, Emil Banca, BCC Felsinea, Banca Malatestiana, Banca di San Marino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La federazione delle Bcc celebra i 50 anni: presente anche il Credito cooperativo romagnolo

CesenaToday è in caricamento