La Cna sempre più a fianco delle imprese per lo sviluppo

In occasione dell’assemblea di bilancio, Cna Forlì-Cesena rilancia il proprio impegno di rappresentanza del sistema delle piccole imprese.

Lunedì sera a Cesena, presso i locali della Fiera, si è svolta l’assemblea di Cna Forlì-Cesena per l’approvazione del bilancio 2016. All’incontro, dopo il recente rinnovo degli organi dirigenti, ha partecipato nella sua prima uscita pubblica, il nuovo presidente di Cna Emilia Romagna Dario Costantini, al quale sono state presentate alcune tematiche regionali  ritenute  prioritarie dagli Imprenditori dirigenti di Cna Forlì Cesena.
 
“In un contesto nel quale – ha affermato il presidente Cna Forlì-Cesena Lorenzo Zanotti – la regione Emilia Romagna sempre più si connota come centro politico decisionale con disponibilità di risorse economiche importanti, è necessario proseguire l’attività di rappresentanza, per far si che i provvedimenti licenziati dalla Regione siano a “misura” di micro, piccola e media Impresa”.

“Mi riferisco – ha proseguito Zanotti – agli appalti locali che devono essere assegnati ad imprese del territorio, alla riduzione della tassazione sulle imprese ed alla burocrazia (solo per pagare le tasse un imprenditore perde 240 ore/anno), alla formazione, che rappresenta una grande leva competitiva ma che ancora è di difficile accesso per le micro piccole imprese, alla programmazione turistica che, con Destinazione Romagna, riguarda un’area che comprende le province di Forlì - Cesena, Ferrara, Ravenna e Rimini e, con riferimento al lavoro, alla rapida soluzione della querelle in corso con l’Inps che, nonostante la concessione della  cassa integrazione in deroga da parte della regione, non intende pagare a fronte di una interpretazione restrittiva della norma”.

Nel suo intervento, il neopresidente Cna Emilia-Romagna Costantini ha sottolineato come “Cna gode di credibilità nei confronti delle istituzioni a tutti i livelli e questo riconoscimento deve essere sempre più percepito dagli associati, per non accreditare ulteriormente i fautori dell’inutilità dei corpi intermedi”. “Su questioni importanti come il lavoro – ha sostenuto Costantini – voglio ricordare che Cna ha sempre garantito occupazione nelle piccole imprese, anche in periodi di maggiori difficoltà e che questo sistema imprenditoriale va sostenuto e non osteggiato. Il turismo, poi, rappresenterà nel prossimo futuro la reale volontà di collaborazione tra territori contigui. Sarà difficile superare le logiche locali per giungere ad una pianificazione unitaria condivisa ma Cna lavorerà in tal senso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento