La Cna plaude alla riduzione della burocrazia a Cesena

È di questi giorni la comunicazione del sindaco Lucchi che esplicita l'attività messa in campo dall'Amministrazione Comunale per ridurre il peso della burocrazia e i tempi di attesa a carico di imprese e cittadini

È di questi giorni la comunicazione del sindaco Lucchi e dell’assessore Moretti ai capigruppo consiliari che esplicita l’attività messa in campo dall’Amministrazione Comunale per ridurre il peso della burocrazia e i tempi di attesa a carico di imprese e cittadini. I tempi medi per il rilascio dei permessi di costruire sono scesi a 153 giorni, con una riduzione significativa (tempi pressoché dimezzati) rispetto ai 290 giorni necessari nel 2008.

"Ricordiamo che quel dato era stato misurato da un’indagine promossa da CNA Forlì-Cesena nel 2010 e denominata “Fattore Impresa”, che coinvolse tutti i comuni della provincia - afferma Roberto Sanulli, responsabile CNA Cesena Val Savio -. Nella rilevazione fatta da CNA risultava che il tempo medio a livello provinciale era di 100 giorni e Cesena, con i suoi 290 giorni, si classificava penultima nella graduatoria. Apprezziamo lo sforzo e l’impegno che sindaco e assessore si erano assunti anche nel corso di una nostra assemblea, quando nell’ottobre del 2011 coinvolgemmo l’Amministrazione Comunale in una verifica di metà legislatura".

"Fa piacere - aggiunge Sanulli - constatare che si è lavorato sollecitamente e che sono stati conseguiti risultati significativi. I dati riportati dagli amministratori dimostrano che vi sono margini di miglioramento; si può fare ancora meglio, l’importante è non abbassare la guardia, anzi bisogna proseguire nel confronto con le categorie, come peraltro è avvenuto in questi ultimi anni. Il mondo artigiano e della piccola impresa continua a chiedere a gran voce che si stabiliscano procedure semplificate e tempi certi per l’espletamento delle pratiche burocratiche, quanto si è fatto a Cesena può diventare un punto di riferimento anche per gli altri comuni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclude il responsabile di Cna Cesena Val Savio: "Al sindaco, quindi, chiediamo di farsi interprete (e ci impegniamo a supportarlo in questo) nei confronti dei suoi colleghi del territorio affinché venga avviata una radicale revisione e riduzione dei regolamenti comunali, con l’obiettivo di arrivare a un “testo unico” dei regolamenti, coordinato e condiviso con i comuni limitrofi, che permetta alle imprese e ai cittadini di orientarsi con certezza. Un modo concreto per dimostrare la vicinanza delle istituzioni alla proprie comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento