"Insieme verso il cambiamento": professionisti e imprenditori di tutta la Romagna a confronto

Sono oltre 400 gli invitati all’evento patrocinato da BNI (Business Networking International) e organizzato da Inedit Pro

"Insieme verso il cambiamento". E' questo il titolo del primo appuntamento dedicato al mondo dei professionisti e degli imprenditori di tutta la Romagna che si terrà giovedì primo marzo al Teatro Verdi di Cesena. Sono oltre 400 gli invitati all’evento patrocinato da Business Networking International e organizzato da Inedit Pro. Strutturato in due momenti specifici  (uno che prenderà avvio alle 15.30 e si concluderà alle 18.30 e un secondo, invece che inizierà alle 19.00 per chiudersi alle 22.00) l’evento affronterà il tema del cambiamento a livello imprenditoriale e umano.

“Sarà come affacciarsi ad una finestra e ripercorrere gli eventi più significativi che hanno profondamente mutato il nostro modo di vivere quotidiano, il nostro modo di lavorare, il nostro modo di guardare la realtà - spiega Giorgio Camporeale, regional director Bni ed esperto di marketing referenziale -. Dal 2001 ad oggi si sono susseguiti eventi le cui ripercussioni sono state impressionanti. Basti pensare alla scia di attentati che hanno minato alla base il mondo della finanza e i mercati internazionali, che ci hanno fatto riscoprire la paura e le incertezze. Fare impresa oggi, che si tratti di professionisti o aziende che lavorano in territori circoscritti o a livello globale, significa fare i conti anche queste dinamiche. Non si parlerà solo di negatività ma anche di potenziali e opportunità. Il mondo della tecnologia e dell’innovazione hanno fatto passi da gigante: Facebook Whatsapp hanno rivoluzionato il nostro modo di comunicare e di interagire. Oggi si parla di industria 4.0 un tema che qualche hanno fa era catalogato come fantascienza”.

“Insieme verso il cambiamento”, viene spiegato, "non sarà un convegno nel corso del quale si parlerà dei massimi sistemi del mondo: sarà invece un incontro mirato che fornirà strumenti e spunti utilissimi per approcciarsi alla realtà che ci circonda, a partire dalle relazioni. Tra i relatori spicca certamente il nome di Paolo Manocchi, “life Coach” (formatore comportamentale) di fama nazionale e internazionale che offrirà ai partecipanti sollecitazioni e stimoli per migliorare se stessi e coltivare relazioni di qualità. Sono già tantissime le aziende e i brand mondiali che hanno fatto ricorso alle competenze di Paolo e tra queste Fideuram, il Sole 24 Ore, Lamborghini, giusto per citarne qualcuna". 

Il programma dell’evento prevede anche un intervento di Paolo Svegli coach e trainer di programmazione neuro linguistica, autore di numerose pubblicazioni e docente di corsi sulla gestione dello stress e di public speaking. Svegli si concentrerà sugli aspetti più incisivi del cambiamento, quello quotidiano con cui facciamo i conti ogni giorno: dagli impegni, alla pressione dovuta a responsabilità, scadenze, gestione di collaboratori, dipendenti, aspirazioni personali. Si tratta, insomma, di una vera e propria giornata formativa in cui sarà possibile ascoltare esperti, confrontarsi con altri professionisti, scambiarsi le “best practice” per rendere più efficiente e sostenibile il proprio modo di lavorare, la propria gestione del tempo, la crescita umana e personale.

"Sarà un’occasione per ampliare la propria rete di conoscenze apprendendo le pratiche di base del marketing referenziale, costruendo nuovi rapporti e potenziali collaborazioni con professionisti e imprese di settori differenti o per certi versi simili - viene illustrato -. Sono previste anche vere e proprie “sfide” per mettere in pratica le proprie capacità relazionali. Nel programma è stato inserito, infatti, un momento dedicato allo “speed date aziendale”: in trenta minuti si avrà la possibilità di presentarsi a trenta imprese e professionisti provenienti da tutta la Romagna".

"Da ultimo ma non meno importante, parte dell’incasso della giornata sarà devoluto ad un progetto di solidarietà sociale. Un’impresa, un professionista non si può definire tale se non porta beneficio sul territorio in cui opera - sottolinea Giorgio Camporeale -. Per questo motivo coperte le spese di organizzazione dell’appuntamento il ricavato sarà donato ad una delle realtà che ci sono state segnalate e che stiamo valutando proprio in questi giorni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento