Iniezione di denaro per il centro storico: parte un progetto per rivitalizzarlo

l contributo regionale, che rientra nei fondi messi a disposizione dalla Legge 41 per i centri storici, andrà a cofinanziare il progetto messo a punto dall’amministrazione comunale con il coinvolgimento delle associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato

In arrivo 60mila euro dalla Regione Emilia–Romagna per la valorizzazione del centro storico di Cesena. Il contributo regionale, che rientra nei fondi messi a disposizione dalla Legge 41 per i centri storici, andrà  a cofinanziare il progetto messo a punto dall’amministrazione comunale con il coinvolgimento delle associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato, per il sostegno al sistema del centro storico, con un importo complessivo di 235mila euro nel biennio 2015-2016.

Nei giorni scorsi, nel corso della riunione del tavolo strategico di Zona A (la ‘cabina di regia’ del centro storico, a cui partecipano l’amministrazione comunale, CNA, Confartigianato, Confesercenti e Confcommercio) è stata sottoscritta la convenzione che delinea le principali linea guida del progetto e che deve essere presentata in Regione per attivare l’erogazione del finanziamento.

Quattro le aree d’intervento in cui è articolato il progetto. In primo luogo si punta a dare continuità al sistema di governance per la gestione integrata e condivisa dell’organizzazione, promozione ed animazione del centro storico, che dal  2013 è affidato a Zona A. Parte delle risorse, poi, sarà destinata a rafforzare le campagne di comunicazione integrata per la promozione di eventi ed iniziative di animazione che valorizzino l’area del centro storico. Fra le azioni previste anche il ricorso alle nuove tecnologie per aumentare la fruibilità del centro storico, attraverso la pianificazione delle strategie per l’accesso e la mobilità. Infine, ma non ultimi per importanza, sono previsti interventi per migliorare la segnaletica turistica e l’arredo urbano e per favorire il recupero degli spazi non utilizzati, anche attraverso la concessione di incentivi all’apertura di nuove attività commerciali e artigianali, ma anche per la creazione di spazi destinati al coworking, cioè alla condivisione del luogo di lavoro di giovani professionisti.

“Con l’arrivo del mese di settembre abbiamo assistito ad una serie di aperture di nuove attività nel nostro centro storico – osservano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alle Attività Economiche Tommaso Dionigi – e questo dato ci ha stupito positivamente, perché indica che, nonostante le oggettive difficoltà attuali, ci sono ancora imprenditori che scelgono il centro della nostra città per avviare una nuova attività. Siamo tuttavia consapevoli che le difficoltà delle attività commerciali cittadine non possono certamente considerarsi risolte ed è per questo che abbiamo deciso di muoverci per stanziare nuove risorse, anche intercettando i fondi Regionali a disposizione. Siamo convinti  che le nuove imprese rappresentino un elemento di assoluto valore per la nostra comunità. E, nell’ambito del centro cittadino, riteniamo che le attività commerciali, i pubblici esercizi e le attività legate all’artigianato, siano un valore fondamentale. Il sostegno a questo genere di attività sarà evidente anche nella definizione delle linee guida per i fondi a sostegno della neo-imprenditoria e per l’applicazione della “no-tax area”, come verrà illustrato in anteprima nell’ambito dell’iniziativa “La città per le imprese” prevista per la mattinata di venerdì”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento