rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia

Il sindaco Lucchi e l’assessore Dionigi incontrano i vertici di Rete Pmi Romagna

La rappresentanza era composta dal presidente Luca Bettini, dal Vice Presidente Vicario Antonio Fabbri, dai Consiglieri Piero Babbi, Edo Lelli, Marco Drudi e Luigi Giani

Nei giorni scorsi il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore all’Innovazione e Sviluppo Tommaso Dionigi hanno incontrato una delegazione della neonata “Rete Pmi Romagna”. La rappresentanza era  composta dal presidente Luca Bettini, dal Vice Presidente Vicario Antonio Fabbri, dai Consiglieri Piero Babbi, Edo Lelli, Marco Drudi e Luigi Giani. Nel presentare la nuova realtà associativa, il presidente Luca Bettini ha evidenziato come "Rete Pmi Romagna sia nata per volontà e convinzione di un gruppo di imprenditori che da sempre credono nei valori associativi e nell’etica del fare impresa e che con questa nuova iniziativa hanno inteso colmare il vuoto che si è creato nella rappresentanza delle Pmi industriali, dove è venuto a mancare un punto di riferimento. Rappresenta quindi una sfida per coloro che l’hanno costituita, sia perchè si tratta di una iniziativa che comunque si colloca in un panorama associativo consolidato della rappresentanza imprenditoriale, sia perché tutti i sistemi associativi sono chiamati oggi a rinnovarsi o ripensarsi: questa iniziativa ha l’ambizione di fornire un nuovo modello di “fare associazione”".

“Oggi, sempre più non è la sola dimensione a qualificare le imprese, ma è il ‘progetto aziendale’, in quanto tale, a rendere evidenti  e trasversali le esigenze e le interazioni fra imprese, accomunandole nella necessità di avere a disposizione un supporto adeguato e strumenti specialistici, che Rete Pmi Romagna intende fornire e sempre più sviluppar - ha aggiunto -. In tal senso, Rete Pmi Romagna si propone come uno “spazio amico” delle imprese, che si fonda sulle loro esigenze concrete, che si pone come un luogo di incontro costruttivo e partecipato, di scambio di conoscenze e competenze, dove coltivare la cultura e l’etica del fare impresa, favorire la condivisione di esperienze e creare opportunità di business, tramite un confronto aperto al contributo di tutti, senza alcuna discriminazione dimensionale o settoriale, perché ogni impresa deve poter avere voce ed ogni imprenditore merita ascolto”.

“Un ruolo importantissimo nello sviluppo delle imprese – ha proseguito Bettini - lo ricoprono le Istituzioni e le Amministrazioni Locali, in termini di sinergie che si possono mettere in campo, di strumenti a disposizione e di servizi efficienti, di complessiva attrattività territoriale, sia nel permanere che nell’insediare nuove attività. Di questa collaborazione virtuosa Rete PMI Romagna è profondamente convinta e, incontrando il Sindaco e l’Assessore Dionigi, ha inteso riconfermare questo dialogo aperto e collaborativo con l’Amministrazione Comunale di Cesena, per fornire il proprio fattivo contributo allo sviluppo delle imprese e del territorio”.

“Il rapporto con le rappresentanze associative del mondo imprenditoriale – hanno sottolineato Lucchi e Dionigi - è da sempre uno degli aspetti che seguiamo. Con maggior attenzione, nella consapevolezza di come il confronto e la collaborazione fra le parti siano ingredienti indispensabili per lo sviluppo di Cesena. Diamo il benvenuto a questa nuova realtà associativa, alla quale fanno riferimento alcune importanti imprese del nostro territorio. Siamo certi che troveremo in essa un interlocutore stimolante, in grado di dare un apporto significativo sui temi rilevanti della nostra città, di aiutarci a progettarne il futuro, creando un ambiente sempre più favorevole per le nostre imprese”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Lucchi e l’assessore Dionigi incontrano i vertici di Rete Pmi Romagna

CesenaToday è in caricamento