Imprese, il comprensorio cesenate si tinge di rosa: "Sono il volano del territorio"

Il 53,6% delle imprese femminili attive si trova nel comprensorio di Cesena e il 46,4% nel comprensorio di Forlì

Sono 7.607 le imprese femminili attive nel territorio provinciale di Forlì-Cesena e che costituiscono il 20,8% del totale delle imprese attive provinciali (21,2% in regione e 22,7% a livello nazionale). Nel confronto con il 31 dicembre 2018 si riscontra una lieve diminuzione delle imprese femminili (-0,3%), in linea con quella dell’Emilia-Romagna (-0,4%), mentre una sostanziale stabilità caratterizza l’Italia (-0,1%). La variazione è altrettanto negativa nel medio periodo: -2,% rispetto al 31 dicembre 2014.

"L’imprenditorialità femminile e l’apporto complessivo delle donne al mondo del lavoro sono imprescindibili per avere un quadro di riferimento completo di qualsiasi sistema economico - commenta Alberto Zambianchi, presidente della Camera di commercio della Romagna -. Le imprese femminili costituiscono oltre un quinto del nostro tessuto imprenditoriale, un vero e proprio “volano” che genera ricadute positive a 360 gradi, a partire dallo sviluppo dei consumi, con un effetto moltiplicativo di 2,2 volte. Va, poi, sempre ricordato che una donna che guida un’impresa è pur sempre una persona che non ha rinunciato ad altri ruoli importanti, come quelli di “moglie” e di “madre”, cosa che le conferisce un valore sociale “aggiunto”".

"Per tutto quanto detto, lo sviluppo dell’imprenditorialità femminile genera benefici concreti per tutto il sistema economico e sociale - continua Zambianchi -. Va però ricordato che ci sono ancora tante potenzialità inespresse: in Romagna, oltre la metà degli abitanti sono femmine, il 51,5%, ma le donne che detengono cariche sociali nelle nostre imprese sono solo il 28,8%. E non va neppure dimenticato il differenziale penalizzante a livello retributivo. È sempre più importante, perciò, riservare all’imprenditorialità femminile più attenzione e adeguati incentivi, in modo da consolidarne e ampliarne la presenza complessiva, anche in quei settori in cui tradizionalmente le donne imprenditrici sono meno numerose".

L'analisi per settori

I principali settori economici risultano il "Commercio" (25,6% delle imprese femminili), l’"Agricoltura" (17,5%), le "Altre attività di servizi" (prevalentemente servizi alle persone) (13,7%), l’"Alloggio e ristorazione" (11,4%), l’"Industria Manifatturiera" (8,6%) e le "Attività immobiliari" (5,5%).Rispetto al 31 dicembre del 2018 calano le imprese femminili attive del "Commercio" (-1,4%), dell’"Agricoltura" (-1,9%), dell’"Alloggio e ristorazione" (-2,7%) e del "Manifatturiero" (-2,1%), crescono quelle dell’"Immobiliare" (+4,8%), mentre rimangono sostanzialmente stabili le imprese operanti nelle "Altre attività di servizi" (+0,1%).

I settori con la più alta incidenza percentuale delle imprese femminili sul totale delle imprese attive sono, nell’ordine "Altre attività di servizi" (57,2%), "Alloggio e ristorazione" (31,5%), "Noleggio, ag. viaggio e servizi alle imprese" (25,6%), "Commercio" (24,4%) e "Agricoltura" (20,7%). Riguardo alla natura giuridica prevalgono le imprese femminili individuali (68% del totale), seguite dalle società di persone (16,8%) e società di capitale (13,4%); nel confronto con l’anno precedente crescono le società di capitale (+4,2%) mentre diminuiscono sia le imprese individuali (-0,8%) sia le società di persone (-1,5%).

In un contesto di analisi territoriale, infine, si evidenzia come più della metà delle imprese femminili provinciali (il 51,8%) si trovano nei comuni di Forlì (28,7%) e Cesena (23,1%), ossia nei "Grandi centri urbani"; buona anche la presenza nei comuni di Cesenatico (8,9%), Forlimpopoli (3,1%) e Bertinoro (2,8%), ossia nei cosiddetti “Comuni di cintura” (totale 14,8%), e di Savignano sul Rubicone (4,6%), San Mauro Pascoli (2,6%), Gambettola (2,4%) e Gatteo (2,3%) (”area del Basso Rubicone”, totale, con Longiano, 13,3%). Ad essi vanno aggiunti i comuni di Meldola (2,5%) (Valle del Bidente), Bagno di Romagna (1,9%) e Mercato Saraceno (1,8%) (Valle del Savio) e Castrocaro Terme e Terra del Sole (1,9%) (Valle del Montone). In sintesi, il 53,6% delle imprese femminili attive si trova nel comprensorio di Cesena e il 46,4% nel comprensorio di Forlì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento