rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Economia

Immatricolazioni a picco, per i veicoli pesanti il calo è in tutte le provincie

Per ciò che riguarda le immatricolazioni di veicoli pesanti per il trasporto merci, tutte le provincie dell’Emilia Romagna fanno registrare dati in calo

Nel 2019 in Emilia Romagna le immatricolazioni di autobus sono state 267, con un calo del 13,9% rispetto al 2018. Sempre lo scorso anno le immatricolazioni di veicoli pesanti (e cioè con PTT – peso totale a terra – superiore a 16 tonnellate) per il trasporto merci sono state 1.761, con un calo del 31,5% rispetto al 2018. Questi dati emergono da un’elaborazione del Centro Studi Continental su dati Aci.

Dall'elaborazione è possibile stilare un prospetto dei dati a livello provinciale. Le province dell’Emilia Romagna in cui le immatricolazioni di autobus sono calate sono Bologna (-45,5%), Forlì-Cesena (-34,5%), Reggio Emilia (-15,8%) e Rimini (-15,4%). Le province in cui è stato registrato invece un aumento sono Piacenza (+550%), Ferrara (+300%), Parma (+47,1%) e Modena (+11,1%), mentre a Ravenna la situazione è rimasta invariata. Per ciò che riguarda le immatricolazioni di veicoli pesanti per il trasporto merci, tutte le provincie dell’Emilia Romagna fanno registrare dati in calo. Si va dal -13,5% di Modena al -38,7% di Bologna fino ad arrivare al -44,5% di Ferrara.

Nel 2019 in Italia le nuove immatricolazioni di autobus sono state 4.321, con una crescita del 31,3% rispetto al 2018. Sempre nel 2019 le immatricolazioni di veicoli pesanti (e cioè con PTT – peso totale a terra – superiore a 16 tonnellate) per il trasporto merci sono state 19.605, con un calo del 30,7% rispetto al 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immatricolazioni a picco, per i veicoli pesanti il calo è in tutte le provincie

CesenaToday è in caricamento