Il tortello nella lastra e la focaccia bagnese salgono sull'Arca del Gusto

Gli studenti delle classi prime, seconde e terze, coordinati dagli insegnanti, hanno presentato infatti un approfondito lavoro di ricerca su Tortelli nella Lastra, Castagnaccio e Focaccia Bagnese

Grandi iniziative si susseguono a Bagno di Romagna. Dopo l’"esplosione" del Giro d’Italia e il successo per l’Anteprima del Festival Internazionale del Cibo di Strada, si aggiunge anche il risultato dell’incontro tenutosi domenica scorso nella Loggetta Lippi, con la presentazione della ricerca del Liceo Scientifico “A. Righi”, di Bagno di Romagna sui prodotti più autentici di questo territorio. Erano presenti Enrica Lazzari e Alessandro Severi, assessori del Comune di Bagno di Romagna, Pasquale Ambrogetti, presidente della Confesercenti di Bagno di Romagna e rappresentante di “Bellappennino Savio-Tevere”, Gianpiero Giordani, responsabile del Festival Internazionale del Cibo di Strada e rappresentante di Slow Food Cesena, Guido Zanoni, responsabile regionale del progetto Presìdi e vice presidente di Slow Food Emilia-Romagna.

Gli studenti delle classi prime, seconde e terze, coordinati dagli insegnanti, hanno presentato infatti un approfondito lavoro di ricerca su Tortelli nella Lastra, Castagnaccio e Focaccia Bagnese, partito un anno fa su idea e impulso dell’Amministrazione comunale. In particolare gli studenti Anna Batani (1^ ab), Singh Shivani (2^bb) e Mattia Lusini (2^bb), assieme alle professoresse Maria Grazia Corzani, Alma Nardi e Carla Para, hanno svolto un’articolata relazione sulle ricerche effettuate per “Il recupero dei saperi attraverso i sapori” per portare “il Tortello nella Lastra e la Focaccia Bagnese in cammino verso l’Arca del Gusto”, per avviare un percorso condiviso di valorizzazione di una identità territoriale.

L’Arca del Gusto viaggia per il mondo e raccoglie i prodotti gastronomici che appartengono alla cultura, alla storia e alle tradizioni di tutto il pianeta. Un patrimonio straordinario di frutta, verdura, razze animali, formaggi, pani, dolci e salumi. L’Arca del Gusto segnala l’esistenza di questi prodotti, denuncia il rischio che possano scomparire, invita tutti a fare qualcosa per salvaguardarli: a volte serve comprarli e mangiarli, a volte serve raccontarli e sostenere i produttori. Oggi i prodotti segnalati sono oltre 2.000 in più di 120 paesi. Al termine dell’incontro si è siglato un protocollo d’intenti per far salire il Tortello nella Lastra e la Focaccia Bagnese sull’Arca del Gusto, con progetti che compiranno percorsi comuni, anche se distinti. Il Tortello nella Lastra si confronterà con i Tortelli prodotti in altre zone limitrofe. La Focaccia Bagnese si potrebbe avviare verso un percorso per ottenere il riconoscimento e divenire un prodotto dei Presìdi Slow Food.

"Si tratta di un progetto molto importante e con diversi significati - dichiarano il sindaco Marco Baccini e gli assessori Severi e Lazzari - che abbiamo voluto avviare e che è nostra intenzione sostenere. Se da una parte l’obiettivo finale è quello di garantire la valorizzazione nel tempo di alcuni nostri prodotti peculiari e identitari, dall’altra il pregio del progetto è quello di avvicinare le giovani generazioni alle tradizioni storiche e culturali della nostra comunità in modo che non vengano disperse. Anche per queste ragioni ci teniamo a ringraziare “Bellappennino Savio-Tevere”, Slow Food Cesena e Slow Food Emilia-Romagna, oltre alle professoresse e agli studenti del Liceo Scientifico “A. Righi” di Bagno per aver accolto e sostenuto il progetto in modo fattivo, concreto e appassionato". La manifestazione è stata organizzata da Confesercenti Cesenate, Slow Food Cesena, Conservatoire des Cuisines Méditerranéennes ed Eventi in Itinere, in collaborazione con il Comune di Bagno di Romagna, l’associazione Bellappennino Savio-Tevere, “Emilia-Romagna Terra con l’Anima”, la Pro Loco di Bagno di Romagna, “Le Tre Terme di Bagno di Romagna”, l’A.S. Bagnese, La Crocina e Festasaggia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Il virus si 'conferma', il Cesenate ha i numeri migliori ma prosegue la scia di morti

Torna su
CesenaToday è in caricamento