Il sindaco Lucchi a Confartigianato: "Rifiuti, verso la tariffa puntuale"

Confronto a 360 gradi con il sindaco Paolo Lucchi su quale modello di sviluppo fare innescare per Cesena tra il Gruppo di Presidenza, i delegati e il Comitato di Cesena di Confartigianato, con l'apertura del segretario Stefano Bernacci che ha illustrato la vision di Confartigianato per lo sviluppo di Cesena e del terrtiorio.

Confronto a 360 gradi con il sindaco Paolo Lucchi su quale modello di sviluppo fare innescare per Cesena tra il Gruppo di Presidenza, i delegati e il Comitato di Cesena di Confartigianato, con l'apertura del segretario Stefano Bernacci che ha illustrato la vision di Confartigianato per lo sviluppo di Cesena e del terrtiorio. Si è tenuto giovedì sera nella sede di via Alpi.

Ampio lo spettro dei temi affrontati, tutti sul filo rosso della ricerca di un modello in grado di garantire la crescita e il miglioramento della qualità della vita: l'assetto istituzionale con la necessità di istituire quello più adeguato per supportare la crescita del territorio romagnolo; il nuovo ospedale di Cesena che deve andare a inserirsi in una rete socio-sanitaria assistenziale da far diventare di primo livello anche attraverso un felice collegamento con l'Università e con la nascita auspicata della Clinica universitaria e di specialità ad hoc.
Non si poteva non parlare di semplificazione burocratica, esigenza inderogabile per il tessuto produttivo con la necessità di intervenire sulla giungla di diversi regolamenti comunali per meglio raccordarli e omologarli.

In merito al tema della sicurezza, priorità per cittadini e imprese, il sindaco Lucchi ha accettato di buon grado la proposta di Confartigianato di creare in seno alla nuova sede della Caserma dei Vigili urbani che sarà a breve inaugurata in via Dell'Amore un nucleo di controllo che  coordini i sistemi di videosorveglianza di tutto il territorio comprensoriale.  Le imprese artigiane chiedono da anni risposte sulla tariffa rifiuti.  Si avvicina la gara di appalto per l'affidamento del servizio al nuovo gestore e si sta ragionando concretamente, ha assicurato il sindaco, anche  su uno schema di tariffa puntuale come da tempo chiede Confartigianato: quella che riflette i reali rifiuti smaltiti dalle imprese, che già pagano per conto proprio quelli speciali.  Sul tema del rilancio del centro storico Confartigianato ha fatto la proposta di ottimizzare la promozione puntando su un marchio comune che qualifichi il nostro nucleo antico e ha  chiesto che Zona A, in cui le associazioni di categoria operano in cabina di regia con l'amministrazione comunale,  faccia un salto di qualità per diventare  sempre più un organismo di governance reale ed efficace del centro storico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento