Il decalogo per ripartire in sicurezza, Confartigianato fa il punto in un webinar

“Le nostre imprese sono ripartite in sicurezza, e quelle ancora ferme sono pronte a farlo: c’è chi è già al lavoro e chi ancora deve ripartire, come ad esempio la categoria degli artigiani del benessere"

Predisporre materiale informativo sulle nuove disposizioni di sicurezza per i lavoratori e chiunque entri in azienda; applicare le corrette modalità di ingresso anche ai lavoratori già risultati positivi attraverso il certificato di avvenuta negativizzazione e ai fornitori esterni, ad esempio facendo in modo che gli autisti rimangano a bordo e non accedano agli uffici; curare pulizia e sanificazione in azienda; adottare le precauzioni igieniche personali attraverso i detergenti e la frequente pulizia; utilizzare i dispositivi di protezione individuale qualora non fosse possibile rispettare il distanziamento e nell’utilizzo degli spazi comuni.

Del decalogo di corrette procedure per riaprire le aziende garantendo la massima sicurezza per gli imprenditori e i lavoratori dipendenti primo patrimonio aziendale, che il datore di lavoro è chiamato ad adottare per il ritorno in laboratorio, si parlerà in un webinar, seminario on line di Confartigianato Federimpresa Cesena domani,  mercoledì 6 maggio alle 17, sulla piattaforma Go to Meeting, registrandosi preventivamente per ricevere il link d’invio.

“Le nostre imprese sono ripartite in sicurezza, e quelle ancora ferme sono pronte a farlo: c’è chi è già al lavoro e chi ancora deve ripartire, come ad esempio la categoria degli artigiani del benessere – afferma il Gruppo di Presidenza Confartigianato cesenate – per i quali il Governo ha fissato la data troppo lontana del 1° giugno e Confartigianato, insieme all’altra associazione di rappresentanza ha condiviso con la Regione Emilia Romagna, un protocollo chiedendo di anticipare i tempi. Con la fase due molti hanno avuto finalmente la possibilità di riprendere le attività. Si tratta di un momento delicato perché esige la responsabilità di operare in sicurezza evitando tutti quei comportamenti che possono alimentare la diffusione del virus”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Questo è  un tema che accomuna anche le imprese che non hanno mai chiuso o che hanno già riaperto – aggiunge il Gruppo di Presidenza -. Condizione essenziale per tutte è infatti quella lavorare rispettando i protocolli di sicurezza ed adottando tutti i comportamenti formali e sostanziali idonei. Le aree di intervento sono diverse, ma le imprese possono e vogliono farcela. Confartigianato continua ad accompagnarle in questa traversata verso il graduale ritorno alla nuova normalità, nella fase di convivenza col virus. Il seminario gratuito di domani fornirà, dunque, da parte dei nostri esperti consulenti utili indicazioni per garantire una attività sicura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento