Domenica, 13 Giugno 2021
Economia

I vini bianchi di Romagna raccontati dalla miglior sommelier del 2019 Anna Cardin

“Oggi più che mai – spiega Anna Cardini - gli enoappassionati e più in generale i consumatori hanno sete di sapori autentici che rimandano a un territorio, a una storia"

I vini bianchi di Romagna raccontati da una figura di primo dell’enologia nazionale: Anna Cardin. La miglior sommelier italiana 2019 per la guida di Identità Golose, ha deciso di “prestare” il proprio palato e raccontare le etichette romagnole a bacca bianca in una campagna social ideata dal Club dei Bianchi in Romagna. Non è un caso che l’iniziativa prenda l’avvio nei caldi mesi d’estate, da sempre regno dei bianchi, protagonisti degli aperitivi sulla battigia, nelle cene in collina o nei momenti di relax nei tanti dehor di ristoranti e bar allestiti nei centri storici e raddoppiati negli spazi causa emergenza Covid.

Il progetto messo in campo dal Club, sodalizio che raccoglie un gruppo di cantine da Rimini a Imola, è stato pensato per raccontare piacevolezza e qualità dei bianchi della nostra terra al grande pubblico, ma anche a ristoratori e enotecari nel momento in cui scrivono le loro carte dei vini.

"Oggi più che mai – spiega Anna Cardini - gli enoappassionati e più in generale i consumatori hanno sete di sapori autentici che rimandano a un territorio, a una storia. I bianchi romagnoli autoctoni come Albana, Trebbiano, Pagadebit, ma anche Pignoletto e Famoso hanno grandi potenzialità, hanno costi ragionevoli e sono ancora poco conosciuti. Sono quindi l’ideale per incuriosire e proporsi come alternativa ai soliti noti". Vini, chiarisce la sommelier durante le video-degustazioni, ben abbinabili alla cucina di pesce dell’Adriatico alle tradizionali paste fatte in casa e ai salumi, ma che sanno strizzare l’occhio a preparazioni alla moda come la cucina fusion o a quella orientale.

Queste le cantine e i vini del Club protagonisti della campagna: Ballardini (Forlì), Vigna le Case Trebbiano di Romagna Doc 2018; Braschi (Mercato Saraceno), Monte Sasso Ravenna Igp Famoso 2018; Branchini (Dozza), Dutia Romagna Albana Docg 2019; Celli (Bertinoro), I Croppi Romagna Albana Docg 2019; Fattoria Monticino Rosso (Imola), Codronchio Romagna Albana Docg 2018; Randi (Fusignano), Rambela Bianca Ravenna Igp Famoso 2019; Tenuta Masselina (Castelbolognese), Masselina Romagna Albana Docg 2018; Tenuta Saiano (Poggio Toriana), L'Animo Colli di Rimini Doc Rebola 2018; Tenuta Uccellina (Russi), Rambela Ravenna Igp Famoso 2019; Tenute d'Italia (Imola), Gualchiera Romagna Albana Docg; e Zavalloni (Cesena), Romagna Albana Docg 2019. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I vini bianchi di Romagna raccontati dalla miglior sommelier del 2019 Anna Cardin

CesenaToday è in caricamento