Venerdì, 19 Luglio 2024
Economia

I Comuni si incontrano a Cesena per riflettere sulla loro salute finanziaria

L'incontro prende le mosse dalla necessità degli enti locali di monitorare la propria salute finanziaria

I Comuni italiani si ritrovano a Cesena per confrontarsi sul tema della salute finanziaria degli enti locali. Accadrà mercoledì quando, a partire dalle ore 10, si svolgerà nella Sala del Consiglio Comunale il convegno “Federalismo e autonomia finanziaria – Amministrare e rendicontare la virtuosità finanziaria nelle amministrazioni comunali”, promosso da Legautonomie, Bureau van Dijk e Farneti & Padovani, con la collaborazione del Comune di Cesena.

L’incontro (che inizialmente avrebbe dovuto svolgersi il 4 giugno ed è stato rinviato a causa del terremoto in Emilia) prende le mosse dalla necessità degli enti locali di monitorare la propria salute finanziaria e di ridefinire gli indirizzi e gli obiettivi di governo locale alla luce dei tagli effettuati dalla ultime manovre finanziarie e dell’inasprimento dei vincoli del patto di stabilità.

Il convegno, che sarà aperto dal Sindaco di Cesena Paolo Lucchi e presieduto da Enrico Campedelli, Sindaco di Carpi e Presidente di Legautonomie dell’Emilia Romagna, avrà un taglio molto operativo e si concentrerà, in particolare, sulla presentazione degli strumenti operativi utili agli amministratori per la gestione e il monitoraggio delle proprie politiche di bilancio ed effettuare un check-up della situazione economico-finanziaria del comune e delle società partecipate amministrate, attraverso un confronto obiettivo con le altre realtà limitrofe o nazionali.

Dopo gli interventi introduttivi di Loreto Del Cimmuto, Direttore generale Legautonomie e di Fabian Mazza, Responsabile Bureau van Dijk  sede di Roma, si aprirà una sessione dedicata a “Il Rating finanziario degli enti locali e delle loro società partecipate”, a cura di Giuseppe Farneti, Docente di Politiche e Strategie delle Amministrazioni Pubbliche  all’Università di Bologna e di Emanuele Padovani, Professore associato di Programmazione e Controllo nelle Amministrazioni Pubbliche dell’Università di Bologna

In chiusura è prevista una tavola rotonda, coordinata dal Direttore generale del Comune di Cesena Vittorio Severi: il Vicesindaco del Comune di Cesena Carlo Battistini, l’ Assessore al Bilancio del Comune di Ferrara Luigi Marattin, il Dirigente alle Risorse finanziarie del Comune di Modena Carlo Casari e il Direttore scientifico IFEL Silvia Scozzese si confronteranno sulle possibili strategie di gestione finanziaria per governare in modo virtuoso gli enti locali.

E a confermare l’approccio concreto dell’incontro, ai partecipanti che lo richiederanno sarà fornito il Rating Finanziario e Rating Gruppo Municipale della propria amministrazione comunale. Uno strumento che il Comune di Cesena utilizza fin dallo scorso anno, e che gli ha fatto registrare una “A” di valutazione, permettendogli così di collocarsi nel ristretto gruppo – appena il 5% - dei Comuni che vantano le migliori performance economico-finanziarie in Italia.

Del resto, il rating, calcolato attraverso l’analisi comparata dei principali indicatori utilizzati dalle istituzioni preposte al controllo della finanza locale, è diventato parte del piano performance del nostro Comune. Uno dei quattro ambiti di misurazione considerati nel piano delle performance è infatti quello della “salute dell’ente”, in cui rientra appunto questo indicatore.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Comuni si incontrano a Cesena per riflettere sulla loro salute finanziaria
CesenaToday è in caricamento