Green economy, un'opportunità per imprese e territorio

Si è tenuta mercoledì a Mercato Saraceno l’Assemblea annuale di CNA Cesena Val Savio, intitolata “Piccola impresa. Sempre nuove energie per crescere”, che ha coinvolto 140 imprenditori

Si è tenuta mercoledì a Mercato Saraceno l’Assemblea annuale di CNA Cesena Val Savio, intitolata “Piccola impresa. Sempre nuove energie per crescere”, che ha coinvolto 140 imprenditori. Si è parlato di risparmio energetico e fonti rinnovabili, oltre che delle opportunità per le imprese che offre la green economy. Alla discussione hanno partecipato Oscar Graziani, sindaco di Mercato Saraceno; Paolo Lucchi, sindaco di Cesena; Enzo Cortesi, presidente CNA Forlì-Cesena; Sanzio Bissoni, presidente di CNA Cesena; Hubert Bosch, presidente di CNA Valle Savio; Roberto Sanulli, responsabile CNA Cesena Val Savio e il professor Luciano Morselli dell’Università di Bologna. Presenti inoltre molti rappresentanti delle Istituzioni locali.

Tra i temi al centro della discussione quello della riqualificazione degli edifici, nell’ottica di uno sviluppo più sostenibile ma anche come opportunità per le imprese del settore delle costruzioni. È stato richiamato il progetto di CNA “Ristrutturare rigenerare, riorganizzare la città per una nuova qualità dell’abitare”, presentato a Cesena lo scorso aprile. Avviare un percorso di rigenerazione del patrimonio edilizio invecchiato, riducendo l’inquinamento, stoppando il consumo di territorio, ridisegnando parte delle nostre città e contribuendo a ridare ossigeno a un settore, il comparto casa, particolarmente colpito dagli effetti della crisi. Un progetto che, come ha ricordato il sindaco Lucchi, è servito come traccia per la creazione del nuovo Piano strutturale di Cesena.

Sono stati poi ricordati i molti strumenti specifici attivati dal sistema CNA Forlì-Cesena per affiancare le imprese: dallo Sportello Energia, con il Progetto Empower, che assicura risparmi fino al 30% nell’acquisto di energia; al Servizio ambiente attivo in materia di eco-incentivi; alla formazione, attraverso Ecipar, su temi quali la gestione aziendale ecosostenibile o l’analisi del ciclo di vita del prodotto; o infine Paghe impatto zero, un servizio che elimina completamente l’uso della carta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’incontro è stato arricchito dalle testimonianze di due imprenditori locali che operano nel settore: Pier Paolo Rossi di Plastisavio, che produce energia verde grazie a impianti di cogenerazione o ad olii vegetali. Tre i progetti presentati: un progetto di teleriscaldamento per gli edifici pubblici in partnership col Comune di Mercato Saraceno; un progetto di conversione di terreni incolti della vallata in colture che producano olio combustibile; infine un progetto innovativo che punta a produrre petrolio a partire dalla plastica.

È stata poi la volta di Gianfranco Boschi di B&G Ecolyne, ditta nata sei anni fa e che ha visto raddoppiare di anno in anno i fatturati. Realtà che lavora in tutta Italia e anche in Europa, impegnata in nuovi investimenti e nuove assunzioni. Numerosi i progetti presentati, spesso ideati in partnership con università e centri di ricerca. Tra questi, dei sacchetti in carta riciclata compostabili per la raccolta dell’umido.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento