Giovani, torna "Bottega Scuola": neo diplomati indirizzati al mondo del lavoro

La preparazione, seguita da tutor in aula ed in azienda, comporta centoventi ore di formazione con quaranta ora di impegno trasversale e ottanta ore di formazione in cantiere durante l'inserimento in azienda

I giovani verso il lavoro con conoscenze, competenze, professionalità e senso di responsabilità. Questo lo scopo del Progetto “Bottega Scuola” che quest'anno raggiunge la quinta edizione ed è organizzato da Confartigianato Cesena, Romagna Solidale, Fondazione Frutta d'Oro Orogel, Credit Agricolè con la partnership di Format e il patrocinio dei comuni di San Mauro Pascoli, Savignano sul Rubicone, Gatteo e Cesenatico.

L'esperienza Bottega Scuola, che è iniziata nel mese di febbraio, coinvolge venti aziende del settore Green, Agroalimentare, Legno Arredo e vede interessati venti giovani disoccupati o inoccupati selezionati su trentadue che hanno fatto domanda. La preparazione, seguita da tutor in aula ed in azienda, comporta centoventi ore di formazione con quaranta ora di impegno trasversale e ottanta ore di formazione in cantiere durante l'inserimento in azienda.

A questi momenti, seguiranno sei mesi di tirocinio sul posto di lavoro ed un progetto di cantiere comune con le venti imprese. Un impegno importante per i giovani, per chi organizza e per le aziende che aprono le porte ai ragazzi dando loro tutta le preparazione di base per la professione; un impegno anche economico che vede le spese, comprese le retribuzioni, divise equamente tra organizzatori e datori di lavoro. Mission del progetto, che ha visto nelle scorse edizioni un numero considerevole di tirocinanti successivamente assunti, non è quello di offrire un occupazione stabile, bensì quella di formare lo studente appena diplomato in un corretto approccio nei confronti del mondo del lavoro e di sapersi porsi in un contesto di attività lavorativa.

"La scuola non può dare tutto - sottolinea Stefano Bernacci, vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio e membro di Confartigianato Cesena - il giovane diplomato deve essere poi messo in grado di muoversi nelle dinamiche del lavoro e per primo cercare di capire quale branca della sua professione gli è più congeniale. Il progetto prevede una preparazione a monte realizzata anche attraverso psicologi ed esperti del mondo del lavoro per meglio conoscere se stessi e le proprie capacità. Purtroppo dobbiamo lamentare che sono molto di più le imprese che vorrebbero fare parte del progetto che giovani che effettivamente poi saranno formati. Forse è carenza di pubblicità, ma per il corrente anno abbiamo ricevuto solo trentadue domande e dopo le necessarie selezioni solo venti sono stati accettati, con una decina di più avremmo coinvolto molte più ditte".

"Il lavoro non deve essere visto solo come mero stipendio a fine mese - ha continuato Arturo Alberti presidente di Romagna Solidale - bensì come strumento per realizzare la persona. Lavorare ed impegnarsi significa cambiare la realtà e aumentare il bene comune. Questo progetto è di comunità e coinvolge tutti in una rete dove la professionalità emerge e darà i suoi contributi". "Bottega e Scuola - evidenzia Guido Pedrelli, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio - significa lavoro e  scuola  che da sempre è un argomento che interessa il processo educativo. La scuola istruisce e prepara, ma la bottega, ovvero il lavoro, selezionano e completano. Ecco perchè progetti di questo genere che gettano un ponte fra le due istituzioni sono da sostenere come noi facciamo. Il fatto poi che molti ragazzi e ragazzi in seguito vengano assunti è la riprova della bontà dell'iniziativa".

"La banca Credit Agricolè - conclude Alfredo Di Liddo funzionario di Agricolè - approvando e partecipando al progetto, porta avanti le finalità di inserimento nel tessuto vivo del territorio, offrendo i propri strumenti a vantaggio di tutti e delle nuove leve del lavoro". Queste le venti aziende impegnate nel progetto Bottega Scuola: Bar Zelus di Paolo Rossi &c, Spazio Bonsai, C'Entro Impresa Sociale Soc. Coop., Associazione Centro di Solidarietà, Media Consulting srl, 3Coni di Adamczyh Fabrizio &c, Campomaggi & Caterina Lucchi, Boschi Arredamenti, Gardini per Arredare, La Caffetteria snc di Marco e Sonia Bianchi, Edicolè a Savignano sul Rubicone (1,2), Autolavaggio Arcobaleno snc di Forlivesi Pasquale, Arca spa, La Cesenate Conserve Alimentari, Vivaio Baiardi, Onit Group srl, Stamperia Bertozzi srl, L'Arcobaleno di Garattoni Antonella.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento