Salcini si affida al consulente in comunicazione trasparente contro i rischi corruttivi

Gianluca Salcini, imprenditore romagnolo che opera nella logistica di prodotti ortofrutticoli, si è affidato ad una consulenza in comunicazione trasparente finalizzata a scongiurare rischi corruttivi per le aziende collegate alla holding di famiglia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Gianluca Salcini, imprenditore romagnolo che opera nella logistica di prodotti ortofrutticoli, si è affidato ad una consulenza in comunicazione trasparente finalizzata a scongiurare rischi corruttivi per le aziende collegate alla holding di famiglia, il gruppo "Aldebaran", composto da una pluralità di società, tra cui "Algol" e "Tabit"». La scelta è ricaduta sul professor Andrea Camaiora, docente al master anticorruzione dell’Università degli studi di Roma Due "Tor Vergata", comunicatore esperto in "litigation pr e comunicazione trasparente". Spiega una nota: "L’iniziativa intrapresa da Gianluca Salcini cerca di rispondere all’evoluzione della normativa in materia di anticorruzione, trasparenza, responsabilità degli enti. Infatti, a partire dalla Legge 231 sulla responsabilità amministrativa da reato, al nuovo regime in materia di anticorruzione e trasparenza, alle verifiche e ai controlli collegati, il legislatore si è mosso da tempo per cercare di debellare le malversazioni che caratterizzano il settore pubblico e privato e che secondo autorevoli organismi nazionali e internazionali rappresentano ancora, in Italia, un notevole costo sociale". Nell’arco di alcuni mesi il professor Camaiora elaborerà quindi per il gruppo Aldebaran di Gianluca Salcini, che ha il proprio quartier generale a Cesena, un protocollo operativo valido per tutte le aziende della holding.

Torna su
CesenaToday è in caricamento