Gambettola, i mestieri artigianali tipici resistono e chiedono al Comune di essere più valorizzati

Valorizzare le imprese artigianali della tradizione e dei mestieri tipici come portabandiera e fiore all'occhiello di Gambettola: la richiesta è stata avanzata al vice-sindaco Mauro Foiera

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Valorizzare le imprese artigianali della tradizione e dei mestieri tipici come portabandiera e fiore all'occhiello di Gambettola: la richiesta è stata avanzata al vice-sindaco Mauro Foiera e all'assessore allo sviluppo economico Marcello Pirini da un campione di piccole aziende socie di Confartigianato in occasione di Essere In Impresa day, evento ormai tradizionale in cui sindaci e amministratori dei 15 Comuni cesenati sono entrati nei laboratori per discutere dei problemi di chi fa impresa.

A Gambettola, accompagnati dal responsabile dell'area economica di Confartigianato Eugenio Battistini, gli amministratori hanno visitato imprese del settore della rottamazione metalli (Denis Maldini), delle tele stampate artistiche a mano (Stamperie storiche Bertozzi e Pascucci), nonché della ceramica artistica a mano (Leo Bartolini).

L'impresa Maldini, in cui il titolare Denis ha ereditato il timone dal padre Renato, ha lamentato la crisi del settore della rottamazione aggravata dai costi burocratici imposti da una normativa ambientale che penalizza soprattutto le piccole imprese. L'azienda ha fatto costosi investimenti per la sicurezza (impianto di depurazione con disoleatore, pavimentazione impermeabile), e avrebbe necessità di assumere ma è frenata da nuove possibili restrizioni normative dal punto di vista ambientale e delle sicurezza.

Le Stamperie Bertozzi e Pascucci rappresentano il fiore all'occhiello dell'artigianato artistico tradizionale gambettolese. La stamperia Bertozzi, che ha diversificato la produzione ed è entrata in nuovi mercati esteri (Stati Uniti, Francia, Giappone), chiede di essere assistita nel processo di internazionalizzazione attraverso forme d'incentivazione. Anche la stamperia Pascucci ha puntato sull'innovazione del proprio prodotto, scegliendo la strada della eccellenza artistica e della esclusività del prodotto. Agli amministratori è stato chiesto di valorizzare le imprese per attrarre maggiori flussi turistici (con eventi, promozione del paese e del territorio nei percorsi turistici, esposizioni dei prodotti storici della tela stampata a mano).

L'impresa Bartolini, che produce ceramiche romagnole, ha chiesto all'amministrazione comunale di favorire queste piccole produzioni rtigianali, dandole maggior visibilità nelle iniziative promozionali di Gambettola.
Gli amministratori hanno garantito che terranno in considerazione le richieste di Confartigianato e delle sue imprese, e hanno rimarcato di aver già dato risposte con scelte eloquenti sull'Imu, visto che Gambettola è uno dei pochi comuni del comprensorio cesenate che ha applicato l'aliquota ordinaria sui fabbricati ad uso produttivo, a differenza della maggioranza che ha applicato l'aliquota massima e con la scelta, pur in un periodo di seria crisi, di investire sulla riqualificazione del centro storico del paese, senza gravare sulle tasche dei cittadini e dando lavoro in appalto ad imprese del territorio romagnolo.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento