Una società da 5 milioni: via libera alla fusione di Federcoop, Contabilcoop e Coopservizi

La fusione nasce sotto la regia di Legacoop Romagna, che punta a unificare la mission di rappresentanza politica e di assistenza tecnica consolidando il vincolo associativo per la fornitura di servizi in un momento strategico per la rappresentanza imprenditoriale

Entro la fine del 2017 Federcoop Nullo Baldini di Ravenna, Coopservizi di Forlì-Cesena e Contabilcoop di Rimini si fonderanno in “Rete Servizi Romagna” un’unica società di servizi per le aziende in grado di operare a 360 gradi nei campi contabile, fiscale, legale, del lavoro, ambientale e della consulenza avanzata. Prenderà vita un polo emiliano-romagnolo di “business consultancy” con 4 sedi, 84 dipendenti, un migliaio di clienti sparsi per la penisola – tra cui molte grandi imprese, prevalentemente cooperative – e 5 milioni di euro di fatturato. Questi numeri  posizionano il nuovo soggetto ai vertici tra le realtà italiane della consulenza, al di sopra degli studi professionali più importanti e a stretto ridosso delle multinazionali del settore.

I consigli di amministrazione delle tre società di servizi del movimento cooperativo si sono riuniti congiuntamente a Ravenna e hanno deliberato di procedere con la fusione, sulla base delle analisi prodotte dai cinque gruppi di lavoro su finanza e crediti, statuto, sistemi informativi, personale e commerciale. Le indicazioni dei cda congiunti sono già precise e vincolanti per l’organigramma e la parte economico-finanziaria. Già da tre anni Federcoop, Contabilcoop e Coopservizi collaborano sotto forma di contratto di rete  per individuare nuove opportunità di mercato e rafforzare la propria posizione sul mercato nazionale. La fusione nasce sotto la regia di Legacoop Romagna, che punta a unificare la mission di rappresentanza politica e di assistenza tecnica consolidando il vincolo associativo per la fornitura di servizi in un momento strategico per la rappresentanza imprenditoriale.

"In questo modo – dice Guglielmo Russo, presidente di Legacoop Romagna – puntiamo ad accrescere la capacità innovativa e competitiva sul mercato di tutto il movimento cooperativo, non solo romagnolo, anche in previsione della nascita dell’Alleanza delle Cooperative. Quella che sta nascendo è una realtà che già lavora per numerose grandi imprese su tutto il territorio nazionale, grazie a un patrimonio riconosciuto di competenze e professionalità di altissimo livello". "Non solo continueremo a garantire la presenza sui territori e gli standard qualitativi a cui le cooperative sono da sempre abituate – aggiunge il direttore generale di Legacoop Romagna Mario Mazzotti – ma saremo in grado di e individuare nuove opportunità su tutto il territorio nazionale, fornendo una più ampia gamma di servizi".

Potrebbe interessarti

  • Congelare correttamente gli alimenti: buone pratiche per difendere la salute

  • Alla larga dalle mie piante! Come combattere gli insetti dannosi per il giardino

  • Power nap: 20 minuti per ripartire alla carica

I più letti della settimana

  • Violento schianto nella notte in autostrada: due morti e tre feriti

  • Auto contro il new jersey per un colpo di sonno: muore un ventenne, gravissimo l'amico

  • Annullato il concerto di Cristiano De Andrè: "Possibile il rimborso per i residenti"

  • Trema la terra: scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

  • Auto vola fuori strada, anziana portata in ospedale in condizioni disperate

  • "Dalla porcilaia odori nauseanti e danni ai ristoranti", il caso arriva in consiglio comunale

Torna su
CesenaToday è in caricamento