menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Associazioni e progetti digitali: forum del Credito Cooperativo Romagnolo

Il crowdfunding, o finanziamento collettivo (dall’inglese crowd, folla e funding, finanziamento), è un processo digitale social che parte dal basso e permette di sostenere idee e progetti di associazioni non-profit operanti in qualsiasi settore, politico, culturale, sociale o altro

Il Credito Cooperativo Romagnolo, in collaborazione con Ginger - Gestione Idee Geniali in Emilia Romagna, conferma il suo storico ruolo di motore dell’associazionismo locale e lo fa organizzando un percorso formativo sul tema del crowdfunding. Il primo appuntamento, intitolato "Coltiviamo Buone Idee", è previsto per venerdì 18 maggio alle 17 nella Sala Eligio Cacciaguerra (Viale Bovio, 72), situata sotto la sede della banca. Per l’occasione intervengono il direttore del Credito Cooperativo Romagnolo Giancarlo Petrini, che spiega le motivazioni per cui la banca vuole investire in un progetto per il terzo settore caratterizzato da una forte componente tecnologica, la presidente e co-fondatrice di Ginger Agnese Agrizzi, che introduce il tema e illustra il funzionamento del metodo crowdfunding e lassessore ai Servizi per le Persone del Comune di Cesena, Simona Benedetti, che rimarcherà l’importanza dell’iniziativa dal punto di vista della pubblica amministrazione e nei confronti della comunità locale.

Il crowdfunding, o finanziamento collettivo (dall’inglese crowd, folla e funding, finanziamento), è un processo digitale social che parte dal basso e permette di sostenere idee e progetti di associazioni non-profit operanti in qualsiasi settore, politico, culturale, sociale o altro. Esso si basa sul concetto che "non è più necessario chiedere tanto a pochi, ma meglio chiedere poco a tanti", e per questo si deve lavorare sulla forza del progetto stesso e sulla validità dell'idea. Durante l’incontro del 18 maggio verrà presentato il progetto e successivamente le associazioni interessate potranno decidere di partecipare ad un corso di formazione gratuito della durata di 6 ore. Il corso, che è a numero chiuso per un massimo di 20 rappresentanti di associazioni o enti, si svolgerà nell’arco di due giornate il 31 maggio e il 7 giugno e servirà per orientarsi sul funzionamento della piattaforma Ginger, il sito di crowdfunding che mette a disposizione il suo team specializzato per presentare al meglio i progetti online ed ottenere il massimo del risultato dalla pubblicazione alla diffusione, dalla raccolta di finanziamenti fino alla realizzazione dell’idea. Il Credito Cooperativo Romagnolo si riserva di selezionare alcuni tra i progetti più interessanti e meritevoli per premiarli con un ulteriore contributo economico.

“E’ fondamentale legare i progetti al territorio ma soprattutto alle persone che lo abitano e che contribuiscono alla crescita con idee e attività - spiega il direttore generale Giancarlo Petrini -. Il Credito Cooperativo Romagnolo crede fermamente in questo progetto, perché crede nelle persone, nell’associazionismo e nell’importanza di fare gruppo in una società sempre più individualista e auspica che possa fungere da leva per lo sviluppo economico e sociale del territorio cesenate e dintorni. Questo progetto fa parte di un più ampio processo di digitalizzazione della nostra banca e rappresenta un grosso salto verso le ultime tecnologie”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ristrutturare

Muri portanti: cosa c'è da sapere prima di modificarli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento