Venerdì, 24 Settembre 2021
Economia

Etichetta nutrizionale, cosa cambia per le aziende alimentari: lo spiega Cna

Il seminario rivolto alle imprese di Cesena e Valle Savio si svolgerà giovedì alle ore 16 a Cesena, nella sala Brighi della sede Cna, in piazza L. Sciascia 224

Entro il 13 dicembre tutti coloro che producono alimenti confezionati e destinati ai paesi dell'Unione Europea, dovranno adeguare le etichette dei propri prodotti: per le aziende del settore alimentare si completa, infatti, l’iter di adeguamento al regolamento dell'Unione 1169/2011 con l’ultimo pezzo mancante, ossia, la dichiarazione nutrizionale. Per presentare le norme relative ai nuovi adempimenti (in particolare: l’analisi degli obblighi previsti dal Regolamento Ue 1169/11; la dichiarazione nutrizionale; i claims salutistici e nutrizionali (regolamento della comunità europea 1924/06); il sistema sanzionatorio e le autorità competenti), Cna Alimentare e il Servizio Ambiente e Sicurezza di Cna, stanno organizzando alcuni incontri informativi.

Il seminario rivolto alle imprese di Cesena e Valle Savio  si svolgerà giovedì alle ore 16 a Cesena, nella sala Brighi della sede Cna, in piazza L. Sciascia 224. L’ incontro, gratuito per le imprese associate a Cna, vedrà come relatori la responsabile di Cna Alimentare, Laura Pedulli e il responsabile del Servizio Ambiente e Sicurezza Cna, Davide Ghetti. Come spiega Pedulli, "i consumatori, oggi, sono sempre più attenti ai valori nutrizionali di un alimento, perciò la presenza o meno dell’etichetta informativa ed il contenuto stesso delle informazioni riportate, talvolta, è determinante per l’acquisto o nella scelta tra i diversi prodotti".

"Per questo motivo, diverse aziende, a scopo commerciale, hanno già adempiuto all’obbligo prima della reale scadenza di legge. Ma la nuova frontiera si spinge sempre oltre e, per motivi commerciali e di informazione al proprio pubblico, molti produttori stanno estendendo tali informazioni anche ai prodotti sfusi e quindi non confezionati - continua -. Le aziende devono farsi trovare pronte a queste nuove richieste, non solo per obblighi di legge ma perché questo è richiesto da consumatori sempre più attenti alla propria alimentazione e che desiderano acquistare in modo consapevole”.

“Inoltre – sottolinea Ghetti – Cna Forlì-Cesena, per rendere più facile questo adempimento, offre alle imprese interessate un servizio di assistenza nel calcolo e nella redazione della tabella nutrizionale nel rispetto della normativa dell'Unione Europea. Dalla ricetta e dalla quantità di ogni singolo ingrediente, utilizzando le corrette formule di conversione e la banca dati ingredienti Inran, verrà elaborata l’etichetta nutrizionale per ogni prodotto richiesto. Con questa modalità sarà così possibile evitare di sottoporre ogni prodotto alimentare alla ben più onerosa analisi di laboratorio. Per informazioni su contenuti e costi del servizio è possibile contattare fin d’ora gli uffici ambiente sicurezza di Cna”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Etichetta nutrizionale, cosa cambia per le aziende alimentari: lo spiega Cna

CesenaToday è in caricamento