Economia

Full immersion di Confartigianato nelle imprese: "Imprenditori tenaci ed esasperati"

Un'indagine sul “sentiment”, vale a dire sulle percezioni che si vivono nelle piccole imprese: questo è stato l' “Essere In Impresa day” di Confartigianato, che si è svolto mercoledì con oltre 350 imprese cesenati associate

Un'indagine sul “sentiment”, vale a dire sulle percezioni che si vivono nelle piccole imprese: questo è stato l' “Essere In Impresa day” di Confartigianato, che si è svolto mercoledì con oltre 350 imprese cesenati associate (su un totale di oltre 3.000 iscritte) visitate da 120 dipendenti dell'associazione che si sono posti in ascolto di problemi, bisogni, lamentele e richieste di chi fa impresa. Le visite simultanee si sono svolte su tutto il territorio, dalla riviera all'AltoSavio.
 

"Stiamo già censendo i dati raccolti - rimarca il segretario Confartigianato Stefano Bernacci - ma è subito risultato chiaro al nostro staff in full-immersion dentro le imprese che il sentiment della categoria è caratterizzato da una evidente polarità di stati d'animo: da una parte la tenacia, l'industriosità, la voglia di fare pur con la base delle piccole imprese provata dalla più grave crisi degli ultimi 80 anni, che si sono manifestate anche nel fatto che tanti hanno voluto mostrare i laboratori e i macchinari ai nostri inviati, soffermandosi sui progetti e i progetti di investimenti. Insomma: artigiani e imprenditori non piagnoni, ma che si rimboccano le maniche per andare avanti e crescere. Questo atteggiamento lo abbiamo colto anche nel nostro incontro in cui abbiamo avviato la campagna su Expo 2015 e abbiamo colto molta disponibilità a coinvolgersi da parte delle imprese per essere presenti su quella vetrina e tesorizzare un'opportunità unica”.
 

L'altra faccia dello stessa medaglia è l'esasperazione, come spiega Bernacci: “Dall'altro lato è emersa, tuttavia - nuovamente - la diffusa, crescente esasperazione per il carico di provvedimenti burocratici cervellotici e che sorgono ogni giorno come funghi a cui si assomma il carico fiscale nazionale e locale esagerato più in generale un terreno talmente non favorevole a chi fa impresa, sino a scoraggiare in certi casi limite il proseguimento. Quel che è importante, il riscontro ottimistico è che la voglia di fare, nonostante tutto, è più forte della esasperazione".
 

"Tanti imprenditori - continua Bernacci - si sono sfogati in ogni caso per tutta una serie di adempimenti ritenuti astrusi e penalizzanti a cui sono costretti ad adempiere, dal cambio dei manicotti dell'antincendio, per fare un paio di esempi, imposto dalla nuova normativa che obbliga a costi aggiuntivi, ai regolamenti difformi per l'inserimento lavorativo dei disabili e a tutta una serie di obblighi fondati su un atteggiamento marcatamente formalistico e non di sostanza che, se disattesi anche per la sola distrazione, comportano sanzioni pesanti. Le richieste maggiori riguardano dunque lo sfoltimento di questa giungla di imposizioni burocratiche perniciosa dal punto di vista economico, del tempo occupato per farvi fronte e anche dannosa psicologicamente perché porta all'annichilimento chi ogni giorno si trova di fronte ostacoli sempre nuovi da dover superare in un mercato duro, selettivo e che non fa sconti, già esso stesso un ostacolo".
 

"Il messaggio che Confartigianato ha voluto portare - conclude il segretario Bernacci - è che l'intera organizzazione, attraverso tutto il suo staff, vuole entrare sempre più dentro i problemi degli imprenditori per poterli conoscere e risolvere agendo su più piani: da quello della rappresentanza premendo sugli amministratori pubblici per migliorare le condizioni del fare impresa, a quello consulenziale con tutta una serie di servizi mirati per accompagnare le imprese nel loro processo di crescita e sviluppo. La visita simultanea si è quindi tradotta in un'indagine empirica, dal di dentro, dello stato d'animo dei nostri imprenditori ed è partendo dalla radiografia che stiamo tracciando incrociando i risultati delle 350 visite simultanee che aggiorneremo le nostra agenda di organizzazione di rappresentanza, puntellandola di nuove iniziative".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Full immersion di Confartigianato nelle imprese: "Imprenditori tenaci ed esasperati"

CesenaToday è in caricamento