Esercizi pubblici ai raggi x, l'80% lamenta un calo del fatturato. Uno su due teme un nuovo lockdown

L'emergenza Covid ha portato le imprese sul web e al boom della consegna a domicilio. L'indagine di Confesercenti

"Quello del nostro centro studi è stato un lavoro importante in un momento in cui sta cambiando il mondo". Ad introdurre l'indagine di Confesercenti è il presidente di Confesercenti cesenate Cesare Soldati. Interpellati 100 esercizi pubblici del territorio, il tema ovviamente è quello della crisi imposta dal lockdown e da una situazione ancora di incertezza per le imprese.

Gozi: "Suolo pubblico gratis? Ha aiutato pochi"

"In Italia 90mila imprese sono a rischio chiusura - spiega Soldati - e poi ci sono tutti quelli che nei primi sei mesi del 2020 non hanno aperto, perché ovviamente c'è paura ad investire". I dati dicono che in Emilia-Romagna c'è stato un calo del 7 % del Pil nel 2020 e per il 2021 si prevede un calo del 3,8%. A leccarsi le ferite più di tutti è probabilmente il turismo che sul territorio registra un -57%, con un calo drammatico delle presenze straniere.

Dall'ottima indagine di Confesercenti emerge che il 60% degli interpellati si è rimboccato le maniche, cambiando pelle. Come? "Rifugiandosi" nella vendita online o contribuendo al boom delle consegne a domicilio. Molte aziende hanno scoperto i social, anche le più piccole. La cosa più dura da accettare per i pubblici esercizi è stata la riduzione della capienza dei locali. Gli esercenti fanno notare che il 70% dei clienti ha cambiato abitudini, prevale l'esigenza di sicurezza ma molti hanno anche riscoperto la "grigliata in famiglia". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ferrini: "Il suolo pubblico si torna a pagarlo"

Il 79% delle imprese interpellate lamenta un calo di fatturato, e oggi, a tre mesi dalla riapertura, una su due teme un nuovo lockdown autunnale. Una paura che ovviamente frena gli investimenti e le assunzioni. C'è da considerare che nella fase critica l'80% degli interpellati da Confesercenti ha ridotto gli organici, il 50% ha dichiarato di aver sfruttato la possibilità di ampliarsi gratuitamente sul suolo pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento