Economia, sul fronte dell'occupazione Forlì-Cesena decima in Italia

Qual è lo stato di salute dell'economia locale? A prendere il polso alle imprese è la Camera di Commercio, in occasione Giornata dell'Economia

Qual è lo stato di salute dell’economia locale? A prendere il polso alle imprese è la Camera di Commercio, in occasione Giornata dell’Economia, il più importante evento a livello nazionale, organizzato annualmente dalle Camere di Commercio italiane, dedicato alla lettura e all’interpretazione delle dinamiche provinciali grazie ai dati statistici.

Secondo i dati divulgati, anche per la nostra provincia il 2016 si è aperto con prospettive meno incerte. Nel nostro territorio, nonostante gli effetti negativi di questo lungo periodo di crisi e il permanere di aspetti di difficoltà diffusa, il calo delle imprese rallenta sensibilmente e continua la crescita delle società di capitale.

Nel 2015, nonostante il tessuto imprenditoriale della provincia abbia continuato a risentire di difficoltà diffuse, alcuni importanti indicatori hanno mostrato una significativa discontinuità: il calo delle imprese attive si è stabilizzato; la grave tensione registrata nel mercato del lavoro si è lievemente affievolita; l’industria manifatturiera, anche se con ritmi di crescita non ancora soddisfacenti, conferma una dinamica positiva; l’export ha manifestato performance positive e rilevanti (+7,1%) e superiore al dato regionale (+4,4%) e nazionale (+3,8%); il valore aggiunto prodotto nel 2015 è stimato in aumento (+0,4%) con un trend in miglioramento per il 2016 (+0,9%) e il 2017 (+1,1%).

I dati specifici della Giornata dell’Economia consentono di approfondire ulteriormente queste riflessioni, delineando il posizionamento della provincia nel contesto nazionale attraverso i principali indicatori “sentinella”: 96 imprese ogni 1.000 abitanti (24a posizione nella graduatoria nazionale decrescente su 110 province) che indicano un’imprenditorialità particolarmente diffusa;

32,7% l’incidenza delle imprese artigiane sul totale delle imprese (23a posizione nella graduatoria nazionale decrescente su 105 province) dato che fotografa una realtà articolata, con elementi di forza e di debolezza; 27.183 euro il valore aggiunto per abitante (20a posizione nella graduatoria nazionale decrescente su 107 province) che conferma una buona capacità di produrre ricchezza;

al quinto posto nella graduatoria nazionale decrescente (su 110 province) per quanto riguarda la diffusione di sportelli bancari ogni 100 mila abitanti (79); alla 17a posizione nella graduatoria nazionale decrescente (su 110 province) per quanto riguarda i depositi per abitante (pari a € 24.071) e al dodicesimo posto per gli impieghi vivi procapite (pari a € 31.009); 25a posizione sulla qualità della vita nella graduatoria nazionale decrescente (su 110 province).

Ed ancora: 68,1% tasso di occupazione (4a posizione nella graduatoria nazionale decrescente su 110 province) e seconda posizione in regione; 6,2% tasso di disoccupazione (10a posizione nella graduatoria nazionale crescente su 110 province), in notevole miglioramento rispetto al 2014;

- 17,8% tasso di disoccupazione giovanile (15-29 anni), alla 15a posizione nella graduatoria nazionale crescente su 110 province; 66 Organizzazioni Non Profit ogni 10.000 abitanti (30a posizione nella graduatoria nazionale decrescente su 110 province) che rappresentano la presenza significativa di capitale sociale e relazionale.

“Quanto emerge oggi dagli indicatori esaminati - ha dichiarato Alberto Zambianchi, Presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena - è che gli effetti di questa lunga crisi sono stati molto pesanti anche a livello locale, ma, nonostante le gravi difficoltà, il posizionamento a livello nazionale del nostro Sistema Territoriale si mantiene buono, così come anche la dinamica congiunturale, nei primi mesi del 2016, conferma segnali diffusi di miglioramento. Inoltre, è molto sentita la necessità di lavorare sulle specializzazioni per sostenere lo sviluppo: prevale la percezione che il nostro Territorio abbia forti opportunità di crescita che dobbiamo, insieme, esser in grado di cogliere.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla conferenza hanno partecipato il Sindaco, Paolo Lucchi, e l’Assessore all’’Innovazione e Sviluppo, Tommaso Dionigi, del Comune di Cesena e, in rappresentanza della Provincia di Forlì-Cesena, la Vice Presidente, Cristina Nicoletti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento