E' nata la carta virtuale “Romagna card”

La Romagna Card ha durata annuale e a disposizione ci sono oltre 2500 fornitori della Romagna che spaziano da ristoranti, centri estetici, negozi

E' nata la “Romagna card” una carta virtuale pensata e caricata sulla piattaforma “Welfare gratis” che può essere regalata dall’azienda al dipendente al posto del panettone e spumante o del classico cesto natalizio. Sono diverse le “Welfare Card” create per condensare tutte le attività della Romagna in carte virtuali a disposizione di tutte le aziende presenti nelle piattaforme di Welfare Aziendale. Il dipendente potrà acquistarli con i soldi erogati dall’azienda oppure la stessa azienda potrà acquistarne un certo numero, ad esempio, per Natale.

La Romagna Card ha durata annuale e a disposizione ci sono oltre 2500 fornitori della Romagna che spaziano da ristoranti, centri estetici, negozi, terme, bar, take away, pizzerie, centri medici, servizi. Le prime a partire sono la “restaurant card” dedicata a ristoranti e pizzerie che, nella prima settimana ha già ricevuto l’adesione di oltre 50 esercenti e che punta ad averne oltre 300 entro Natale e la Wellness che ha già registrato l’adesione della quasi totalità degli stabilimenti termali Romagnoli: da Castrocaro a Riolo Terme a Bagno di Romagna con Euroterme e Sant’Agnese, da Rimini e Riccione. Seguiranno quelle dedicate a sport, shopping, fun, take away e addirittura quella romagnolissima dedicata a piadine e piccola ristorazione.

“Progetti per la Romagna ne sono stati fatti diversi - spiega Luigi Angelini, fondatore di Welfare Gratis e Ceo di Tippest.it e Media Consulting- ma spesso erano finanziati dal pubblico e finivano per esaurirsi in pochi anni. Da amante della Romagna spero davvero che questo progetto abbia successo. I ristoratori stanno aderendo in maniera copiosa, le Associazioni di Categoria che abbiamo incontrato la sostengono, conto che nei portali di welfare vadano a ruba. Sarebbe davvero un bel risultato se le Romagna Card fossero le più apprezzate in assoluto e battessero, in termini di vendita, le multinazionali. Anche le grandi aziende, che al territorio danno molto ma a cui devono anche molto, per Natale potrebbero regalare delle Romagna Card ai propri dipendenti invece delle solite carte regalo. Noi le forniremo molto volentieri gratuitamente e faremmo qualcosa per il benessere delle nostre zone.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento