rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Economia

Dopo la Fiera d'autunno salta anche una domenica di shopping natalizio: ambulanti sul piede di guerra

A essere sul piede di guerra è Sabina Magalotti, blogger di Gioia Emilia Romagna che si occupa delle piccole attività e portavoce di una nuova associazione che si costituirà entro una decina di giorni

Ambulanti del mercato di Cesena pronti a raccogliere firme contro la decisione del Comune di togliere due appuntamenti domenicali (uno è già passato ed era quello riguardante la Fiera d'Autunno del 17 ottobre, l'altro riguarda la fiera di Natale ed è fissato per il 5 dicembre). A essere sul piede di guerra è Sabina Magalotti, blogger di Gioia Emilia Romagna che si occupa delle piccole attività e portavoce di una nuova associazione che si costituirà entro una decina di giorni a tutela, in modo specifico, di fiere e mercati ambulanti cesenati.

"Innanzitutto non mi è piaciuto il fatto che abbiano cancellato l'appuntamento del 17 ottobre avvisandoci due giorni prima tramite Pec - spiega Sabina Magalotti - Poi, quando sono andata a vedere la delibera con cui hanno annullato quella data, firmata il 12 ottobre dall'assessore Luca Ferrini, ho visto che, contestualmente, avevano depennato anche un'altra data, una delle tre che riguarda la "Fiera di Natale", appuntamento molto apprezzato e richiesto dai cittadini. Noi, avendo partecipato ai bandi Bolkenstein, abbiamo il permesso di partecipare alla "fiera di natale" per 10 anni e per tre domeniche di dicembre: in questo caso il 5, il 12 e il 19. Invece, cos'ha fatto il Comune di Cesena? In accordo con le associazioni di categoria Fiva e Anva, ha deciso di annullare la prima domenica togliendo una giornata di lavoro a noi ambulanti e un appuntamento ai cesenati che sempre più apprezzano il fatto di fare acquisti all'aria aperta e non chiusi dentro a centri commerciali. Non penso sia una decisione giusta anche a fronte del fatto che il Decreto fiere (per fronteggiare la pandemia nel modo corretto) è andato in vigore il 6 agosto ed è diventato legge il 16 settembre. Il Comune di Cesena ha avuto parecchio tempo per organizzarsi ed essere in regola con quello che dice il decreto - continua Sabina Magalotti. Tra l'altro altre fiere in città sono state fatte, e penso al Cibo di Strada, e quindi non vedo perché il Comune non poteva organizzare sia per il 17 ottobre che per il 5 dicembre due transenne e i cartelli dove si dice che è obbligatorio il green pass per entrare".

Mercoledì e sabato mattina Sabina Magalotti, ambulante a Cesena, presenterà a chi visiterà il Mercato e ai colleghi una petizioneper raccogliere firme e portarle poi all'assessore. "Da oggi raccoglierò firme per poter prendere un appuntamento conl'assessore - conclude Magalotti - Prima di tutto gli chiederemo di ripristinare l'appuntamento di domenica 5 dicembre e poi gli presenteremo la nuova associazione che tutela gli ambulanti. Noi facciamo questo perché è un nostro diritto lavorare ed è un diritto dei cesenati avere il loro mercato. Non vogliamo creare polemiche, vogliamo essere operativi per il bene comune".  

Comunque il mercato ambulante di cesena aspetta tutti i cesenati domenica 31 ottobre dalla mattina fino alla sera per mercato straordinario. Anche in quell' occasione si raccoglieranno le firme. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la Fiera d'autunno salta anche una domenica di shopping natalizio: ambulanti sul piede di guerra

CesenaToday è in caricamento