Donne tra maternità e lavoro: anche i Giovani Industriali si pongono il problema

Previsto un incontro dall’esplicito titolo “Coniugare genitorialità e imprenditoria è possibile? Le storie di chi ci è riuscito”. Un’occasione per interrogarsi sulle possibilità

Si svolge mercoledì 27 giugno alle 17 (alla Sala Cacciaguerra del Credito Cooperativo Romagnolo di Viale Giovanni Bovio 72 a Cesena) un incontro dall’esplicito titolo “Coniugare genitorialità e imprenditoria è possibile? Le storie di chi ci è riuscito”. Un’occasione per interrogarsi sulle possibilità che le politiche e le abitudini del nostro Paese danno, in ambito lavorativo, alle donne che diventano madri.  Come è noto l’Italia, negli ultimi decenni si è reso protagonista di un trend negativo: nascono sempre meno figli e la popolazione invecchia. Continuano le difficoltà per le donne in ambito lavorativo, in parte legate al loro essere, anche solo potenzialmente, madri.

I dati d’altra parte parlano chiaro: in Italia una donna su 4 non rientra al lavoro dopo aver avuto un figlio; meno di due terzi delle donne con un figlio lavora e la percentuale scende drammaticamente con l’aumentare dei figli. La maternità e i congedi parentali sono spesso vissuti dalle aziende come un problema e mancano, spesso, le infrastrutture a supporto della genitorialità. Il Gruppo Giovani Confindustria Forlì Cesena ha deciso di creare un momento di innovazione e condivisione sul tema “genitorialità e azienda”; innovare è anche la capacità di ripensare i problemi sotto forma di opportunità, con la consapevolezza del ruolo chiave che i Giovani Imprenditori ricoprono nel facilitare un cambio di approccio e di attitudine verso la professionalità femminile ed il supporto ai genitori.   

Tra gli invitati a prendere parte all’incontro, l’attesissima Riccarda Zezza, co fondatrice di “Maam, Maternity as a Master”, (piattaforma di learning e metodo volto a valorizzare le competenze che si acquisiscono con la genitorialità in ambito professionale) che condividerà con i presenti la propria esperienza di manager, imprenditrice e madre, ma soprattutto l’innovativa concezione della genitorialità come sviluppo di competenze preziose all’interno delle aziende, un arricchimento che può e deve diventare parte integrante del capitale umano in azienda.

Nell’incontro saranno presentate le buone pratiche di chi è riuscito a coniugare genitorialità e professione; omprenditori e manager offriranno spunti e cercheranno di dare indicazioni da condividere con i referenti istituzionali e con il territorio per supportare attivamente la genitorialità in azienda e, come diretta conseguenza, il ruolo delle donne nelle aziende e nella produttività nazionale.

“Sono personalmente molto orgogliosa – dichiara Elena Babini, presidente Gruppo Giovani Confindustria Forlì Cesena – di questa giornata di confronto che abbiamo ideato con il Gruppo Giovani. È un tema che mi tocca direttamente e credo influisca molto sulla produttività del nostro paese. È anche interessante il taglio che abbiamo voluto dare a questo incontro: non un problema da risolvere, la maternità non può essere considerata un problema, ma un’opportunità che viene offerta per cambiare il punto di vista e acquisire nuove competenze. Spero che questo appuntamento possa essere utile a tutte le donne e mamme imprenditrici e lavoratrici”.

A seguire una tavola rotonda alla quale parteciperanno, insieme a Riccarda Zezza: Pierluigi Alessandri – Technogym Spa; Francesco Molari – Sacim Spa; Francesca Lucchi – Assessore con delega alla Sostenibilità ambientale e all’Europa del Comune di Cesena; Costanza Zannoni – Presidente Viazoil Srl; Licia Angeli – Vicepresidente Nazionale Giovani Confindustria; Loretta Carbonetti – Casta Professional Cooking Equipment; Lara Caldirola – Partner Development Manager, Microsoft Italia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento